Rallenta export extra-Ue (ma cresce su base annua) | T-Mag | il magazine di Tecnè

Rallenta export extra-Ue (ma cresce su base annua)

A ottobre 2017, rispetto al mese precedente, le esportazioni sono in flessione (-1,3%) mentre le importazioni sono in aumento (+1,7%)
di Redazione

A ottobre 2017, rispetto al mese precedente, le esportazioni sono in flessione (-1,3%) mentre le importazioni sono in aumento (+1,7%). La diminuzione congiunturale delle vendite verso i paesi extra Ue segue due mesi di espansione e coinvolge quasi tutti i raggruppamenti principali di industrie. Nell’ultimo trimestre, la dinamica congiunturale dell’export verso i paesi extra Ue, risulta comunque ampiamente positiva (+3,1%) ed estesa a tutti i raggruppamenti principali di industrie. Così l’Istat nel consueto report sul commercio estero extra Ue.

Dal lato dell’import, spiega l’Istat, l’incremento congiunturale registrato a ottobre è esteso a quasi tutti i raggruppamenti principali di industrie, a eccezione dei beni intermedi (-0,3%). I beni strumentali (+8,3%) registrano un aumento particolarmente intenso. A ottobre 2017, le esportazioni sono in forte aumento su base annua (+11,2%, che passa a +9,4% eliminando l’effetto prodotto dal diverso numero di giorni lavorativi). La crescita è marcata per l’energia (+45,5%) e per i beni di consumo non durevoli (+13,3%); di intensità minore per i beni strumentali (+11,9%) e i beni di consumo durevoli (+7,4%). Anche le importazioni sono in espansione (+8,4%, che si riduce a +5,6% eliminando l’effetto prodotto dal diverso numero di giorni lavorativi) coinvolgendo tutti i comparti. Il surplus commerciale (+4.554 milioni) è in significativo aumento rispetto a quello dello stesso mese del 2016 (+3.803 milioni). Il surplus nell’interscambio di prodotti non energetici (+7.025 milioni) è in forte crescita rispetto a ottobre 2016 (+6.107 milioni). A ottobre, rispetto allo stesso mese del 2016, l’export verso Turchia (+26,9%), paesi MERCOSUR (+25,6%), Stati Uniti (+17,0%), Cina (+15,6%), Russia (+14,3%), Svizzera (+12,7%) e Giappone (+12,6%) aumenta in misura superiore rispetto a quello medio delle esportazioni. In flessione le vendite di beni verso i paesi OPEC (-11,6%). Gli acquisti di beni da paesi OPEC (+35,2%) e Svizzera (+13,5%) registrano aumenti superiori a quello medio delle importazioni. Con riguardo ai paesi ASEAN (-18,2%) e Russia (-5,9%), si segnala invece un forte calo.

(fonte: Istat)

 

Scrivi una replica

News

Flat Tax, Di Maio: «Non c’è nessuna polemica: troveremo una soluzione»

«Come al solito si fa sempre molta confusione e polemiche su ogni tema. La Flat Tax è nel contratto di governo, il contratto si rispetta…

18 Mar 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Flat Tax, Tria: «Non c’è nessuna stima fatta dal Mef»

Non c’è «nessuna stima fatta su una riforma che né io né il MEF abbiamo mai ricevuto», non c’è «nessuna stima del MEF sulle riforme in…

18 Mar 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Siria: ucciso dall’Isis Lorenzo Orsetti, il combattente italiano dell’Ypg

Il gruppo terrorista Stato islamico ha annunciato di avere ucciso, durante l’assedio di Baghuz, sua ultima roccaforte in Siria, un combattente italiano, Lorenzo Orsetti, fiorentino…

18 Mar 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Olanda, tre persone sono morte nella sparatoria ad Utrecht

Il bilancio, ancora provvisorio, è di tre morti e diversi feriti: un uomo ha aperto il fuoco su un tram a Utrecht, in Olanda. Secondo…

18 Mar 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia