Carife, Pm: “Ci fu un vuoto normativo” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Carife, Pm: “Ci fu un vuoto normativo”

“Dopo l’ispezione condotta dalla Banca d’Italia in Carife nel 2009, Via Nazionale comunica alla Consob tutta la criticità in cui versa l’istituto e perché si era arrivati a un aumento di capitale. Ma la Banca d’Italia non comunica, perché non si tratta di disposizioni cogenti previste da Testo Unico della Finanza, quali fossero le raccomandazioni della vigilanza sulle modalità di aumento di capitale che la stessa Bankitalia aveva fatto a Carife”. Lo ha affermato il sostituto procuratore presso il Tribunale di Ferrara, Barbara Cavalo, in occasione dell’audizione alla commissione banche, precisando che in questo ci fu un vuoto normativo. “Bankitalia – ha aggiunto – non aveva obbligo di comunicare le prescrizioni sull’ aumento di capitale, ma questo non faceva venire meno l’obbligo di correttezza e trasparenza dell’ emittente nei confronti della Consob. Per questo è stato contestato a Carife di aver omesso informazioni a Consob e di non aver messo tali informazioni nel prospetto informativo”.

 

Scrivi una replica

News

Tecnè e la redazione di T-Mag augurano una felice Pasqua a tutti i lettori

L’istituto di ricerca Tecnè e la redazione di T-Mag augurano una felice Pasqua a tutti i lettori. Vi diamo appuntamento al 23 aprile, quando riprenderemo…

19 Apr 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Libia, Parigi esclude intervento militare per risolvere la crisi

«Non è possibile pensare a nessuna soluzione militare nella crisi in Libia, solo con il dialogo politico si può arrivare alle elezioni». Lo ha detto…

19 Apr 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Europee, Mattarella: «Il vento del sovranismo non minaccerà l’esistenza dell’Ue»

«Il vento del sovranismo non minaccerà l’esistenza dell’Ue». Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, intervenendo nel corso di un’intervista Politique Internationale. «Vi…

19 Apr 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Cina, Weibo censura Leica per uno spot che cita le proteste di piazza Tienanmen

Weibo – una piattaforma di microblogging cinese – ha censurato Leica, la società tedesca di macchine fotografiche, a causa di uno spot in cui venivano…

19 Apr 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia