Giappone, approvato il budget per la Difesa: 46 miliardi di dollari | T-Mag | il magazine di Tecnè

Giappone, approvato il budget per la Difesa: 46 miliardi di dollari

Il governo giapponese ha approvato il suo più alto budget per la Difesa, che si ammonta a 5,19 trilioni di yen (46 miliardi di dollari). I fondi sono destinati ad aumentare le proprie dotazioni di missili balistici di fronte alle crescenti minacce da parte della Corea del Nord. L’aumento rispetto a quest’anno sarà dell’ 1,3%. Si tratta del sesto aumento delle spese militari sotto il governo Abe, che fin dall’anno del suo insediamento, il 2012, ha posto fine ad un decennio di tagli alle spese militari. Inoltre, il governo ha anche approvato una spesa di ulteriori 23,5 miliardi di yen (208 milioni di dollari) per incrementare entro marzo la propria dotazione di intercettatori di missili di ultima generazione, avviare la costruzione del sistema missilistico statunitense Aegis Ashore e altro equipaggiamento. La proposta deve ora passare dal Parlamento. Il premier Shinzo Abe, continua a sostenere le pressioni di Trump sulla Corea del Nord e ha deciso di aumentare la minaccia del proprio arsenale missilistico con armamenti Usa.

 

Scrivi una replica

News

Unione petrolifera: “Consumi in calo nel 2017 dell’1,6%”

“Nel 2017 i consumi petroliferi sono stati pari a 58,5 milioni di tonnellate, con un decremento dell’1,6% (-932.000 tonnellate) rispetto allo stesso periodo del 2016.…

18 Gen 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, sussidi disoccupazione ai minimi dal 1973

Sono calate di 41.000 unità le richieste di sussidi alla disoccupazione negli Stati Uniti la scorsa settimana, toccando quota 220.000 e segnando i minimi dal…

18 Gen 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue: “Iva, meno burocrazia per le pmi”

“Più flessibilità e norme comuni sull’Iva per gli Stati, agevolazioni e meno burocrazia per le pmi”. È questa l’ultima misura avanzata dalla Commissione Ue nel…

18 Gen 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Banche, Commissione europea: “In Italia ottimi progressi sugli Npl”

Tra i Paesi dell’Unione europea, l’Italia è tra quelli che hanno ottenuto i risultati migliori nella riduzione della propria quota di Npl, i crediti deteriorati.…

18 Gen 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia