Banche, Commissione europea: “In Italia ottimi progressi sugli Npl” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Banche, Commissione europea: “In Italia ottimi progressi sugli Npl”

Tra i Paesi dell’Unione europea, l’Italia è tra quelli che hanno ottenuto i risultati migliori nella riduzione della propria quota di Npl, i crediti deteriorati. Lo rileva il primo rapporto realizzato dalla Commissione europea sulla base dei dati della BCE, la Banca centrale europea. In dodici mesi, l’Italia ha diminuito la quota del totale degli NPL del 24,6%, passando dal 16,2% del giugno 2016 al 12,2% del giugno 2017. Solo la Slovenia ha fatto meglio.

 

Scrivi una replica

News

Conte: «Serve una gestione condivisa per i migranti»

«Il Consiglio europeo arriva in un momento in cui i cittadini attendono dall’Ue risposte concrete. Le elezioni europee porteranno a una nuova Commissione: dovremo lavorare…

16 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Conte: «Bisogna ridurre il gap di crescita con l’Ue»

«È fondamentale per il nostro Paese ridurre il gap di crescita con l’Ue orientando la spesa verso equilibrio e stabilità». Così il primo ministro, Giuseppe…

16 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Conte: «L’austerity non è più percorribile»

«L’Italia è fondatore Ue e contributore netto: forte di questa posizione andiamo a Bruxelles con una manovra economica di cui siamo orgogliosi e su cui…

16 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Conte: «L’appartenenza dell’Italia all’Ue è parte irrinunciabile del programma»

«L’appartenenza all’Europa è parte irrinunciabile del programma di miglioramento della condizione socio-economica dei cittadini italiani ed europei». Lo ha affermato in Aula al Senato, il…

16 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia