Commercio al dettaglio: vendite in calo nel 2017 | T-Mag | il magazine di Tecnè

Commercio al dettaglio: vendite in calo nel 2017

Mentre, nell'arco dei dodici mesi, il valore delle vendite ha riportato un lieve +0,2%, i volumi hanno registrato una flessione dello 0,6%. Bene la grande distribuzione, ma soffrono i piccoli esercizi
di Redazione

A fine 2017 le vendite al dettaglio degli esercizi commerciali italiani hanno registrato una flessione mensile dello 0,3% sia per quanto riguarda il valore delle vendite, sia per quanto riguarda i volumi. In calo si sono mostrate sia le vendite di beni alimentari (-0,2%), sia quelle di prodotti non alimentari (-0,3%).
Anche il confronto con lo stesso mese di un anno fa evidenzia un andamento negativo: rispetto a dicembre 2016 i volumi di vendita sono scesi di quasi un punto percentuale (-0,9%, di cui -0,4% per i prodotti alimentari e -1,1% per quelli non alimentari), mentre il valore ha riportato una flessione dello 0,1% (-0,7% per i prodotti non alimentari e +1,2% per quelli alimentari).

Per quanto riguarda il confronto trimestrale, le rilevazioni dell’Istat mostrano una flessione rispetto al trimestre luglio-settembre di 0,2 punti per i volumi e un aumento dello 0,1% del valore.
Una chiusura d’anno poco incoraggiante quindi, che di conseguenza si è riversata sull’andamento complessivo del 2017. Se da un lato, infatti, l’aumento dell’1% che ha interessato il valore delle vendite alimentari (bilanciato negativamente dal -0,2% che ha interessato quelle di prodotti non alimentari) ha comportato un aumento del valore delle vendite totali dello 0,2%, dall’altro i volumi sono stati interessati da una nuova flessione, -0,6% (-0,9% per gli alimentari e -0,3% per i non alimentari).
Dall’analisi sulle forme distributive si può notare come a fronte del +1,4% messo a segno dalla grande distribuzione (+1,6% alimentari e +0,9% non alimentari), le imprese operanti su piccole superfici abbiano invece riportato una diminuzione delle vendite piuttosto marcata (-0,8%, riflettendo il -1,1% degli alimentar e il -0,7% de non alimentari).
Per le imprese di grande dimensione (con almeno 50 addetti) le vendite sono aumentate dell’1,7% nell’arco del 2017, mentre per le aziende di dimensioni più piccole (fino a cinque addetti) si rileva un calo del 2,3%. Sostanzialmente stabili (+0,1%) le vendite delle imprese con un numero di addetti compreso tra le sei e i 49 anni.

 

Scrivi una replica

News

Ema, Gentiloni: “Lavoriamo per assicurarci che l’assegnazione sia avvenuta in modo corretto”

“Regione e governo stanno lavorando per assicurarsi, nelle prossime settimane, che tutto il processo” di assegnazione della sede EMA, l’Agenzia europea per i medicinali, ad…

21 Feb 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Pd, Renzi: “D’Alema ha cercato di distruggerlo dall’interno”

Massimo D’Alema “ha cercato di distruggere” il Partito democratico. Lo ha detto il segretario del PD, Matteo Renzi, intervenendo a Radio Capital, nel corso della…

21 Feb 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Elezioni, Gentiloni: “Altamente improbabile eliminare i flussi migratori”

“Ognuno è libero di dirvi quello che vuole, sopratutto in campagna elettorale. Ma è altissimamente improbabile promettere l’eliminazione di questi flussi migratori”. Lo ha detto…

21 Feb 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Elezioni, Renzi: “Ha ragione Berlusconi: inutile pensare a larghe intese con il Pd”

Il leader di Forza Italia “Silvio Berlusconi in questa fase ha ragione quando dice che è inutile pensare a larghe intese con il Partito democratico”.…

21 Feb 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia