Draghi: “Instabilità protratta in Italia potrebbe minare la fiducia”. La Bce lascia i tassi d’interesse invariati | T-Mag | il magazine di Tecnè

Draghi: “Instabilità protratta in Italia potrebbe minare la fiducia”. La Bce lascia i tassi d’interesse invariati

Secondo il presidente della Bce, Mario Draghi, l’esito delle elezioni in Italia “non suggerisce che i mercati abbiano reagito in un modo che minacci la fiducia”, poiché è accaduto “più o meno” quello visto in altri Paesi. Tuttavia “un’instabilità protratta nel tempo potrebbe minacciare la fiducia”. La Bce ha lasciato i tassi d’interesse invariati: il tasso principale resta fermo allo 0%, quello sui prestiti marginali allo 0,25% e quello sui depositi a -0,40%. Tra i rischi per la crescita dell’Eurozona, Draghi ha voluto sottolineare come il “protezionismo in aumento” possa essere essere motivo di preoccupazione.

 

Scrivi una replica

News

Tria: «Il Governo non mette in discussione l’euro»

«La linea del Governo è che l’euro non è in discussione». Lo ha detto Giovanni Tria, ministro dell’Economia, a chi gli chiedeva quale fosse la…

21 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

S&P: «Il mercato dei bond verdi è cresciuto dell’85% nel 2017»

Michael Wilkins, managing director sustainable finance di Standard & Poor’s, ha sottolineato, nel corso dell’Italian sustainable finance & investments conference, che «il mercato globale dei…

21 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, Juncker: «Theresa May è un partner negoziale affidabile»

«La premier britannica Theresa May è un partner negoziale affidabile per il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker». Lo ha detto lo stesso Jean-Claude Juncker,…

21 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Nato: «Non è scontato il legame tra l’Ue e gli Usa»

«I legami fra Europa e Nord America vanno difesi nell’interesse della sicurezza dell’Occidente, ma non sono scontati. Non è inciso sulla pietra che il legame…

21 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia