Tasso di disoccupazione al 10,9% a febbraio | T-Mag | il magazine di Tecnè

Tasso di disoccupazione al 10,9% a febbraio

Giù il tasso di disoccupazione, ma stabile quello di occupazione. In crescita (+0,1%) il tasso di inattività. Sale anche il tasso di disoccupazione giovanile
di Redazione

Si tratta di un dato provvisorio e quindi da confermare, ma a febbraio il tasso di disoccupazione potrebbe essere diminuito di due decimi rispetto a gennaio, attestandosi al 10,9%. Sale invece il tasso di disoccupazione giovanile (+0,3%) portandosi al 32,8%. Dopo l’aumento del mese scorso – spiega l’Istat nell’ultimo resoconto mensile), a febbraio la stima delle persone in cerca di occupazione diminuisce dell’1,7% (-49 mila). Il calo della disoccupazione si concentra tra le donne e nelle classi di età centrali tra 25 e 49 anni.

Per quanto riguarda invece la stima degli occupati, l’Istituto parla di un incremento dello 0,1% (pari a +19 mila rispetto a gennaio). Nonostante la lieve crescita il tasso di occupazione rimane comunque stabile al 58,0%.
“Rispetto a gennaio – si legge -, si stima un significativo incremento congiunturale dei dipendenti a tempo indeterminato (+54 mila) e una lieve crescita di quelli a termine (+4 mila); continuano invece a diminuire gli indipendenti (-39 mila). La crescita del complesso degli occupati è determinata dalla componente femminile, mentre resta invariato il numero di uomini occupati. Con riferimento all’età, si registra un aumento tra le persone di 35 anni o più (+37 mila), a fronte di un calo tra i 15 e i 34 anni (-18 mila).
Nell’arco del trimestre dicembre-febbraio l’occupazione diminuisce dello 0,1% (-32 mila) rispetto al trimestre precedente. Il calo si concentra tra gli uomini. Segnali positivi si registrano tra i giovani di 15-24 anni (+23 mila) e gli over 50 (+41 mila), a fronte di un calo nelle classi comprese tra 25 e 49 anni (-96 mila). Crescono nel trimestre i dipendenti a termine (+55 mila), mentre calano i permanenti (-33 mila) e gli indipendenti (-53 mila)”. Al calo trimestrale degli occupati si accompagna una diminuzione dei disoccupati (-1,1%, -32 mila) e un aumento degli inattivi (+0,4%, +52 mila).
Nel solo mese di febbraio la stima degli inattivi tra i 15 e i 64 anni riporta una crescita dello 0,2% (+28 mila). L’aumento interessa prevalentemente le donne e i 25-34enni. Il tasso di inattività sale al 34,7% (+0,1 punti percentuali).

IL CONFRONTO TENDENZIALE
Su base annua si conferma l’aumento degli occupati (+0,5%, +109 mila), prevalentemente tra le donne. La crescita si concentra esclusivamente tra i lavoratori a termine (+363 mila) mentre i permanenti rimangono stabili e calano gli indipendenti (-255 mila). Aumentano soprattutto gli occupati ultracinquantenni (+292 mila) ma anche i 15-24enni (+36 mila), mentre calano i 25-49enni (-219 mila). Nello stesso periodo diminuiscono i disoccupati (-4,8%, -143 mila) mentre gli inattivi restano sostanzialmente stabili.
Al netto dell’effetto della componente demografica, l’incidenza degli occupati sulla popolazione cresce su base annua in tutte le classi di età.

 

Scrivi una replica

News

Regno Unito, Stephen Paul Barclay nominato ministro per la Brexit

Stephen Paul Barclay, 46 anni, è stato nominato ministro per la Brexit del Regno Unito. Barclay succede a Dominic Raab, dimessosi giovedì, poche ore dopo…

16 Nov 2018 / 1 Commento / Leggi tutto »

Asi, Piero Benvenuti nominato commissario straordinario dell’ente

Il decreto di commissariamento dell’ASI, l’Agenzia Spaziale Italiana, che nomina l’astrofisico Piero Benvenuti come commissario straordinario dell’ente, succedendo all’ex presidente Roberto Battiston, e come sub…

16 Nov 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Germania, il 19 gennaio Horst Seehofer lascerà la guida della Csu

Il ministro dell’Interno tedesco, Horst Seehofer, lascerà la guida della CSU – l’Unione Cristiano-Sociale in Baviera, il partito fratello della CDU -, il 19 gennaio,…

16 Nov 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Eurozona, ad ottobre inflazione in crescita al 2,2%

Ad ottobre 2018, l’inflazione nell’Eurozona è cresciuta al 2,2%, in aumento dello 0,1% rispetto a settembre. Lo rende noto l’Eurostat, l’Ufficio statistico dell’Unione europea, confermando,…

16 Nov 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia