I risultati del settore vinicolo nel 2017 | T-Mag | il magazine di Tecnè

I risultati del settore vinicolo nel 2017

Sono otto anni consecutivi che il fatturato delle società vinicole aumenta: +6,5% nel 2017
di Redazione

Ennesimo anno positivo per il vino: sono otto gli esercizi consecutivi che il settore vinicolo riporta crescite dei ricavi. Secondo l’ultima analisi di Mediobanca, realizzata su un campione di 155 società italiane con un fatturato superiore ai 25 milioni di euro, nel corso del 2017 si è registrato un aumento del 6,5%, il più marcato degli ultimi cinque anni.

(fonte infografica: Mediobanca)

Una performance trainata in larga parte dalle esportazioni, aumentate del 7,7%, ma anche la domanda interna ha fornito un contributo consistente: +5,2%. Entrando nel dettaglio l’analisi spiega che il maggior sviluppo ha interessato gli spumanti, per i quali si rileva un aumento del fatturato del 9,9%. Anche in questo caso un contributo notevole è giunto sia dal mercato interno che da quello estero: le vendite domestiche hanno registrato un +8,3%, l’export un +12,2%. “Fermo” al +5,6% il fatturato dei vini non spumanti (in crescita del 7% le vendite verso l’estero).
Un settore che in generale gode quindi di buona salute e per il quale si registra anche una crescita piuttosto marcata degli occupati, aumentati dell’1,8% rispetto all’anno precedente. Continuano a crescere anche “gli investimenti (+26,7%) – si legge nel Focus – e c’è ottimismo sulle aspettative di vendita per il 2018. Punte di diamante dell’industry si confermano le aziende venete e toscane”.

IL MERCATO ESTERO

Come anticipato, un contributo notevole alla crescita del settore è arrivato dalle esportazioni, aumentate – lo ricordiamo – del 7,7%. Tra i mercati di sbocco più dinamici figura quello asiatico che, con un aumento del 21% rispetto ai dodici mesi precedenti, rappresenta il 4,2% dell’export vinicolo totale. Particolarmente dinamiche anche le vendite verso il Sud America (+20,1%), che però rappresentano appena l’1,4% del fatturato vinicolo estero. Le vendite verso i Paesi dell’Unione europea riportano invece un +8,6%.

Clicca qui per sfogliare il Focus completo

 

Scrivi una replica

News

Pensioni, Di Maio: «L’Ocse non deve intromettersi nelle scelte di un Paese sovrano»

«L’OCSE non deve intromettersi nelle scelte di un Paese sovrano che il governo democraticamente legittimato sta portando avanti. Il superamento della legge Fornero è nel…

20 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, vertice straordinario il 17 e il 18 novembre

Il vertice straordinario sulla Brexit si terrà il 17 e il 18 novembre. Lo riferisce l’agenzia di stampa ANSA, citando «fonti europee». Ieri, mercoledì 19…

20 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Salvini: «Nessun problema sul decreto sicurezza e immigrazione: lunedì in Cdm»

«Sul decreto migrazione non c’è nessun problema: il Cdm slitta perché fare la riunione senza premier e vicepremier mi sembrava di votarmi da solo il…

20 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Pensioni, Ocse: «Importante non disfare la riforma Fornero»

«Quando parliamo di riforma delle pensioni, penso sia importante non disfare la riforma Fornero». Lo ha detto la capoeconomista dell’OCSE, Laurence Boone, replicando a una…

20 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia