Fatturato in aumento dello 0,5% a febbraio. Giù gli ordini | T-Mag | il magazine di Tecnè

Fatturato in aumento dello 0,5% a febbraio. Giù gli ordini

L'Istat stima un miglioramento dopo la flessione del mese precedente. Tuttavia gli ordinativi registrano un lieve calo (-0,6%)
di Redazione

A febbraio si stima che il fatturato dell’industria aumenti su base congiunturale dello 0,5%, dopo la marcata flessione del mese precedente. Nella media degli ultimi tre mesi, l’indice complessivo cresce dell’1,8% sui tre mesi precedenti. Gli ordinativi registrano un lieve calo congiunturale (-0,6%), che segue quello del mese precedente; nella media degli ultimi tre mesi l’indice mostra, invece, una crescita del 2,4% sui tre mesi precedenti. L’andamento congiunturale del fatturato a febbraio è trainato da un incremento sul mercato interno (+0,8%), mentre una lieve flessione si registra su quello estero (-0,1%). Per gli ordinativi, quelli interni diminuiscono dell’1,1%, mentre per quelli esteri si stima una leggera crescita pari allo 0,1%. Così l’Istat su fatturato e ordinativi dell’industria a febbraio.

Gli indici destagionalizzati del fatturato per raggruppamenti principali di industrie, spiega ancora l’Istat, segnano il maggior incremento congiunturale per i beni strumentali (+3,2%), mentre i beni di consumo mostrano la flessione più rilevante (-0,9%). Corretto per gli effetti di calendario (i giorni lavorativi sono stati 20 come a febbraio 2017), il fatturato totale cresce in termini tendenziali del 3,4%, con incrementi del 3,8% sul mercato interno e del 3,0% su quello estero. Per il fatturato l’incremento tendenziale più rilevante si registra nella metallurgia e fabbricazione di prodotti in metallo (+9,2%), la maggiore diminuzione riguarda invece le industrie tessili e abbigliamento (-4,6%). L’indice grezzo degli ordinativi segna un aumento tendenziale del 3,4%. L’incremento maggiore si registra nella metallurgia e fabbricazione di prodotti in metallo (+10,8%); l’unica diminuzione si osserva nella fabbricazione di mezzi di trasporto (-12,9%)». Lo ha reso noto l’Istat in un comunicato sul proprio sito.

«Il fatturato dell’industria – è il commento dell’Istituto nazionale di statistica – torna a crescere a febbraio, recuperando solo parzialmente quanto perso nel mese precedente e posizionandosi al livello di novembre 2017 in termini destagionalizzati. La recente dinamica si colloca in un contesto di espansione iniziata nel secondo semestre del 2016. L’andamento rimane positivo anche in volume». «Per quanto riguarda i mercati di destinazione – prosegue la nota -, la componente estera, che era risultata la più dinamica per gran parte del 2017, ha subito un progressivo rallentamento negli ultimi quattro mesi a fronte di una contenuta crescita della componente interna. Tuttavia, su base annua la crescita del fatturato appare equilibrata rispetto ai mercati di sbocco, con dinamiche molti simili per mercato interno ed estero.Gli ordini registrano una flessione congiunturale per il secondo mese consecutivo; nel confronto tendenziale, il consistente calo registrato nei mezzi di trasporto è dovuto soprattutto alla cantieristica».

(fonte: Istat)

 

Scrivi una replica

News

L’agenzia Moody’s taglia il rating dell’Italia a Baa3

L’agenzia Moody’s ha tagliato il rating dell’Italia a Baa3 (da Baa2, con outlook stabile), si tratta del gradino appena sopra il livello spazzatura. La decisione…

19 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Salvini: «Il governo va avanti, però la pazienza ha un limite»

«Il governo va avanti, certo, ci mancherebbe altro. Però la pazienza ha un limite. Adesso finire come Lega in mezzo alle beghe dei Cinquestelle, no.…

19 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Conte a Mosca il 24 ottobre per incontrare Putin

«Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte sarà a Mosca il 24 ottobre e incontrerà il presidente della Federazione russa Vladimir Putin e il primo ministro…

19 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Martina: «La manovra va tutta corretta. L’Italia sta rischiando grosso»

«La manovra va corretta in modo radicale. Conte dice che la manovra è bella, ma sono senza parole: c’è un limite a tutto». Lo ha…

19 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia