IHS Markit: indice Pmi Italia in calo a maggio | T-Mag | il magazine di Tecnè

IHS Markit: indice Pmi Italia in calo a maggio

Secondo le rilevazioni effettuate da IHS Markit continua ad espandersi a maggio il settore manifatturiero italiano, ancora una volta però, specifica la società londinese – ad un tasso più lento a causa di segnali di una domanda più debole specialmente dall’estero che si traducono in crescite più deboli della produzione e dei nuovi ordini. Le imprese campione hanno nonostante ciò assunto altro personale rendendo possibile quindi una notevole riduzione del livello del lavoro inevaso.
Sul fronte dei prezzi, conseguentemente alla carenza di giacenze e alla maggiore domanda che ha dato più potere decisionale ai fornitori, continua ad intensificarsi la pressione dei costi. I prezzi di vendita sono aumentati ancora una volta ma al tasso più lento dell’anno in corso.
Il valore principale dell’Indice PMI® (Purchasing Managers Index®) IHS Markit del settore manifatturiero italiano, che con un’unica cifra mostra gli sviluppi delle condizioni generali del settore, è diminuito a maggio al valore più basso in un anno e mezzo di 52.7, in discesa da 53.5 del mese precedente. Dopo aver raggiunto il valore più alto in quasi sette anni di 59.0 ad inizio anno, il PMI continua notevolmente a perdere vigore.

 

Scrivi una replica

News

Dl Fiscale, il testo è stato firmato dal presidente della Repubblica

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha firmato il decreto fiscale. Il testo è arrivato al Quirinale dopo il via libera della Ragioneria. Tra le…

23 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bankitalia: «Continua la richiesta di prestiti»

«Nel terzo trimestre la domanda di finanziamenti da parte delle imprese ha continuato a crescere. All’aumento delle richieste di prestiti hanno contribuito il basso livello…

23 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Merkel apre all’import di gas dagli Stati Uniti

Wall Street Journal ha reso noto che Angela Merkel ha ceduto alle pressioni del presidente americano Donald Trump e offre il sostegno per cofinanziare la…

23 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Petrolio: Wti a 69,16 dollari al barile e Brent a 79,50 dollari

All’avvio dei mercati il greggio texano Wti è stato scambiato a 69,16 dollari al barile mentre il Brent è stato scambiato a 79,50 dollari.…

23 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia