Governo, Napolitano: «I rapporti con l’Unione europea sono un banco di prova» | T-Mag | il magazine di Tecnè

Governo, Napolitano: «I rapporti con l’Unione europea sono un banco di prova»

«Qualunque intesa per rendere possibile il governo del Paese deve fare i conti con i sempre più gravi e allarmanti segnali che vengono dalle vicende europee nel quadro globale e deve dunque dare risposte non retoriche ma puntuali e decise sul rapporto tra l’Italia e l’Unione e sulle fondamentali questioni con cui dobbiamo misurarci». Così il presidente emerito della Repubblica, Giorgio Napolitano, alla vigilia del voto di fiducia, a cui non parteciperà per motivi di salute. «Ogni discorso che rimanga sfuggente in proposito costituisce un inganno. Questo è il solo banco di prova su cui possa essere valutato l’impegno del nuovo governo. E sul quale va misurata anche la serietà delle forze di opposizione».

 

Scrivi una replica

News

Europee, Di Maio: «Non cambieranno gli equilibri del Parlamento italiano»

«Non ho mai capito perché le elezioni europee dovrebbero cambiare il Parlamento italiano». Lo ha detto il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi…

24 Mag 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Governo, Giorgetti: «Non chiederemo un rimpasto»

«Non chiederemo rimpasti». Lo ha detto il sottosegretario della Lega alla presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti, intervenendo a margine di un incontro pubblico a Induno…

24 Mag 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Di Maio: «Spesa per istruzione e ricerca fuori dal calcolo del deficit»

I vincoli di bilancio previsti dall’Unione europea «sono da cambiare per alcune voci di spesa, come università, istruzione, ricerca cioè per gli investimenti in deficit…

24 Mag 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, Macron: «Rapido chiarimento»

Il presidente francese Emmanuel Macron ha reso omaggio agli sforzi della premier britannica Theresa May, la quale ha annunciato le dimissioni per il7 giugno. Stando…

24 Mag 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia