Governo, Napolitano: «I rapporti con l’Unione europea sono un banco di prova» | T-Mag | il magazine di Tecnè

Governo, Napolitano: «I rapporti con l’Unione europea sono un banco di prova»

«Qualunque intesa per rendere possibile il governo del Paese deve fare i conti con i sempre più gravi e allarmanti segnali che vengono dalle vicende europee nel quadro globale e deve dunque dare risposte non retoriche ma puntuali e decise sul rapporto tra l’Italia e l’Unione e sulle fondamentali questioni con cui dobbiamo misurarci». Così il presidente emerito della Repubblica, Giorgio Napolitano, alla vigilia del voto di fiducia, a cui non parteciperà per motivi di salute. «Ogni discorso che rimanga sfuggente in proposito costituisce un inganno. Questo è il solo banco di prova su cui possa essere valutato l’impegno del nuovo governo. E sul quale va misurata anche la serietà delle forze di opposizione».

 

Scrivi una replica

News

Dl Crescita, il Senato approva la fiducia: il provvedimento è legge

Il Senato ha approvato la fiducia posta dal governo sul decreto crescita. I voti a favore sono stati 158, quelli contrari 104. Quindici senatori si…

27 Giu 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Turchia, si insedia il nuovo sindaco Istanbul

In nuovo sindaco di Istanbul, Ekrem Imamoglu, si insedierà nella giornata di giovedì 27 maggio. Alla cerimonia, attesa nel pomeriggio, parteciperanno migliaia sostenitori del leader…

27 Giu 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Attacco Bataclan, arrestato un terrorista dell’attentato avvenuto a Parigi nel 2015

La procura di Dresda ha reso noto che uno dei presunti autori dell’attacco terroristico di Parigi nel novembre 2015 è stato arrestato. Il 39 bosniaco…

27 Giu 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue: «Sulla procedura all’Italia possibili soluzioni»

«Segnali di distensione da Bruxelles sul fronte dei conti pubblici italiani. Sulla procedura per il debito all’Italia possono essere trovate delle soluzioni nel dialogo tra…

27 Giu 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia