Enac: «Nel 2017 passeggeri in aumento del 6,2% negli aeroporti italiani» | T-Mag | il magazine di Tecnè

Enac: «Nel 2017 passeggeri in aumento del 6,2% negli aeroporti italiani»

Nel rapporto dell’Enac emerge che nel 2017 si è consolidata ulteriormente la crescita del trasporto aereo in Italia. Per la prima volta la quota di mercato dei vettori low cost supera quella dei vettori tradizionali. «Negli aeroporti nazionali – si legge nella nota – sono transitati 174.628.241, con un aumento del 6,2% rispetto al 2016. Il peso dei vettori low cost continua a crescere: la quota di mercato è pari al 50,9% (era il 49,5% nel 2016) con 88.820.337 passeggeri (+9,27% sul 2016), mentre per i vettori nazionali è pari al 49,1% (85.807.904 passeggeri, +3,28% sul 2016). Ryanair si conferma nel 2017 il primo vettore operante in Italia, con oltre 36,2 milioni di passeggeri, seguita da Alitalia (21,7 milioni) e EasyJet (16,5 milioni). L’ex compagnia di bandiera però guida la graduatoria per il traffico nazionale (solo partenze) con 12,1 milioni di passeggeri a fronte degli 11,1 milioni di Ryanair e degli appena 2,8 milioni di EasyJet».

 

Scrivi una replica

News

Dl Fiscale, il testo è stato firmato dal presidente della Repubblica

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha firmato il decreto fiscale. Il testo è arrivato al Quirinale dopo il via libera della Ragioneria. Tra le…

23 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bankitalia: «Continua la richiesta di prestiti»

«Nel terzo trimestre la domanda di finanziamenti da parte delle imprese ha continuato a crescere. All’aumento delle richieste di prestiti hanno contribuito il basso livello…

23 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Merkel apre all’import di gas dagli Stati Uniti

Wall Street Journal ha reso noto che Angela Merkel ha ceduto alle pressioni del presidente americano Donald Trump e offre il sostegno per cofinanziare la…

23 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Petrolio: Wti a 69,16 dollari al barile e Brent a 79,50 dollari

All’avvio dei mercati il greggio texano Wti è stato scambiato a 69,16 dollari al barile mentre il Brent è stato scambiato a 79,50 dollari.…

23 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia