Quanto costa ricominciare la scuola? | T-Mag | il magazine di Tecnè

Quanto costa ricominciare la scuola?

Secondo Federconsumatori per il corredo scolastico dell’intero anno si spenderanno 526 euro a studente, il Codacons stima un aumento del 2% rispetto al 2017
di Redazione

Suonerà questa settimana la prima campanella nella maggior parte delle regioni italiane, mentre resteranno ancora chiuse per una settimana gli istituti di Liguria, Toscana, Calabria, Emilia Romagna, Lazio, Sardegna e Marche. L’ultima ad accogliere gli studenti sarà la Puglia il 20 settembre. Il rientro sui banchi non è ostico solo per gli studenti, dall’altra parte ci sono anche i genitori che devono fare i conti con i continui aumenti relativi alla spesa scolastica.

L’Osservatorio Nazionale Federconsumatori ha infatti stimato che quest’anno per il corredo scolastico dell’intero anno si spenderanno 526 euro per ogni studente, con un incremento di prezzo dello 0,8% rispetto ai calcoli relativi allo scorso anno. L’aumento maggiore è stato registrato da astucci e diari, ovviamente se legati ai brand del momento, il cui prezzo è salito del 4,5% rispetto al 2017, considerando un borsellino vuoto, e del 3% se pieno, così da arrivare a spendere fino a 30 euro per articoli di cartoleria. Il prezzo dei libri, invece, che occupano un’altra parte preponderante della spesa scolastica, registra secondo l’Osservatorio una piccola diminuzione dell’1,1% per un totale di circa 457 euro a studente, includendo anche i dizionari. Proprio per l’aggiunta di questo materiale didattico le spese degli studenti delle prime classi sono maggiori: uno studente di prima media spenderà circa 428 euro, mentre coloro che inizieranno le superiori circa 652 euro. Quindi sommando le spese per libri e corredo – compreso di ricambi -, ogni studente farà acquisti per un valore compreso tra 890 e 1.177 euro.

L’oscillazione dei prezzi varia però a seconda dell’associazione dei consumatori che effettua i calcoli. Secondo il Codacons, infatti, l’aumento di quest’anno sarebbe pari al 2% rispetto al 2017, rincaro che può raggiungere il 4% se si considerano diari, astucci e quaderni di marca. Secondo l’Associazione uno zaino griffato arriverebbe a costare fino a 120 euro, a cui si deve aggiungere la spesa per un borsellino fornito, circa 40 euro, e 20 euro per un diario di marca, di cartoni o squadre di calcio. Il calcolo della spesa annua – che non si discosta dalla stima effettuata da Federconsumatori – sarebbe quindi di 520 euro per studente, a cui si deve sommare il costo dei libri di testo che secondo il Codacons non vedrebbe un aggiornamento al ribasso. Il prezzo di tutto il materiale scolastico, soprattutto se si scelgono solo prodotti di marca, sarebbe quindi superiore ai 1.100 euro per ogni studente.

 

Scrivi una replica

News

Petrolio: Wti a 72,3 dollari al barile e Brent a 81,6 dollari

All’avvio dei mercati asiatici il greggio texano Wti è stato scambiato a 72,3 dollari al barile mentre il Brent resta ai massimi da quattro anni…

25 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Titoli di Stato: spread Btp/Bund a 235 punti

All’avvio dei mercati finanziari lo spread tra Btp e Bund si è attestato a quota 235 punti.…

25 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Dl sicurezza e immigrazione, Salvini: «Non lediamo nessun diritto fondamentale»

«Non lediamo nessuno diritto fondamentale: se entri a casa mia e spacci ti accompagno da dove sei arrivato». Lo ha detto il ministro dell’Interno, Matteo…

24 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Di Maio: «A breve la “manovra del popolo” che gli ultimi e fa la guerra ai potenti»

Quella a cui sta lavorando il governo è «la “manovra del popolo”» che «aiuta gli ultimi e fa la guerra ai potenti». Lo ha scritto…

24 Set 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia