Brusca frenata della produzione industriale | T-Mag | il magazine di Tecnè

Brusca frenata della produzione industriale

La flessione rilevata dall'Istat ha interessato sia l'indice congiunturale che quello tendenziale
di Redazione

A luglio 2018 si stima che l’indice destagionalizzato della produzione industriale diminuisca dell’1,8% rispetto a giugno. Nella media del trimestre maggio-luglio il livello della produzione registra una flessione dello 0,2% rispetto ai tre mesi precedenti.
L’indice destagionalizzato mensile mostra diminuzioni congiunturali in tutti i comparti: variazioni negative segnano i beni strumentali (-2,2%), i beni di consumo (-1,7%) e i beni intermedi (-1,2%); in misura più contenuta diminuisce l’energia (-0,8%).

Corretto per gli effetti di calendario, a luglio 2018 l’indice è diminuito in termini tendenziali dell’1,3% (i giorni lavorativi sono stati 22 contro i 21 di luglio 2017). Nella media dei primi sette mesi la produzione è cresciuta del 2,0% su base annua.
Gli indici corretti per gli effetti di calendario registrano a luglio 2018 una lieve crescita tendenziale solamente per il raggruppamento dei beni strumentali (+0,7%); variazioni negative si registrano, invece, per i beni intermedi (-2,2%), i beni di consumo (-1,9%) e l’energia (-1,4%).
I settori di attività economica che registrano la maggiore crescita tendenziale sono l’attività estrattiva (+2,8%), la fabbricazione di apparecchiature elettriche e apparecchiature per uso domestico non elettriche (+1,8%) e la fabbricazione di macchinari e attrezzature n.c.a. (+1,3%). Le maggiori flessioni si registrano invece nella fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati (-6,4%), nella industria del legno, della carta e stampa (-5,8%), nella metallurgia e prodotti in metallo (esclusi macchine e impianti) (-2,8%) e nella fabbricazione di articoli in gomma e materie plastiche, altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi (-2,8%).

 

Scrivi una replica

News

Lavoro, nel terzo trimestre occupazione nell’area Ocse in crescita al 68,4%

Nel terzo trimestre 2018, l’occupazione nell’area OCSE si è attestata al 68,4%, in crescita di 0,1 punti percentuali. Lo rende noto l’OCSE, l’Organizzazione per la…

17 Gen 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Regno Unito, il 29 gennaio la Camera dei Comuni voterà il Piano B sulla Brexit

Il 29 gennaio la Camera dei Comuni voterà l’ipotetico piano B sulla Brexit che il governo Tory di Theresa May sta cercando di definire. Lo…

17 Gen 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Eurozona, a dicembre 2018 inflazione in calo all’1,6%

Nell’Eurozona, a dicembre 2018, l’inflazione è scesa all’1,6%, dall’1,9% registrato a novembre. Lo rende noto l’Eurostat, l’Ufficio statistico dell’Unione europea, attraverso la diffusione di un…

17 Gen 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Regno Unito, Bruxelles: «Una Brexit senza accordo «è diventata più possibile»

Una Brexit senza accordo «è diventata più possibile» dopo che martedì Westminster ha bocciato l’intesa. Lo ha detto il portavoce della Commissione europea, Margaritis Schinas.…

17 Gen 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia