Istat alza le stime del Pil, nel 2017 in crescita dell’1,6% | T-Mag | il magazine di Tecnè

Istat alza le stime del Pil, nel 2017 in crescita dell’1,6%

«Nel 2017 il Pil ai prezzi di mercato risulta pari a 1.724.954 milioni di euro correnti, con una revisione al rialzo di 8.019 milioni rispetto alla stima precedente. Per il 2016 il livello del Pil risulta rivisto verso l’alto di 8.800 milioni di euro.Nel 2017 il tasso di crescita del Pil in volume è pari all’1,6%, con una revisione al rialzo di 0,1 punti percentuali rispetto alla stima di aprile. Sulla base dei nuovi dati, il Pil in volume è cresciuto nel 2016 dell’1,1%, con una revisione al rialzo di 0,2 punti percentuali rispetto alla stima di aprile (+0,9%); il tasso di crescita del 2015 è stato rivisto allo 0,9% (dall’1% della stima precedente). Nel 2017 gli investimenti fissi lordi sono cresciuti in volume del 4,3%, i consumi finali nazionali dell’1,1%, le esportazioni di beni e servizi del 5,7% e le importazioni del 5,2%. Il valore aggiunto, a prezzi costanti, è aumentato del 3,7% nell’industria in senso stretto, dell’1,1% nel settore dei servizi e dell’1,0% nelle costruzioni. Si è registrato un calo nel settore dell’agricoltura, silvicoltura e pesca (-4,3%). Per l’insieme delle società non finanziarie, la quota dei profitti è pari al 42,6% e il tasso di investimento al 21,2%. Il reddito disponibile delle famiglie consumatrici ha segnato nel 2017 una crescita dell’1,6% in valore nominale e dello 0,5% in termini di potere d’acquisto. Poiché il valore dei consumi privati è aumentato del 2,6%, la propensione al risparmio delle famiglie è scesa al 7,7% dall’8,6% del 2016. L’indebitamento netto delle Amministrazioni pubbliche in rapporto al Pil è pari nel 2017 a -2,4% (-2,5% nel 2016), con una lieve revisione rispetto alla stima pubblicata ad aprile (-2,3%). Il saldo primario (indebitamento netto meno la spesa per interessi) è pari all’1,4% del Pil». Lo ha reso noto l’Istat in una nota sul proprio sito.

 

Scrivi una replica

News

Europee, Moavero: «L’immigrazione è la priorità futura dell’Unione europea»

«A mio parere» l’Europa del dopo voto dovrà affrontare «cinque priorità: la prima inevitabilmente, lo dico da italiano e da europeo e da cittadino del…

23 Mag 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Conte: «Nostro obiettivo è fare terra bruciata alla mafia»

«Il nostro obiettivo è chiaro: fare terra bruciata alla mafia». Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, intervenendo nell’aula bunker dell’Ucciardone, a Palermo,…

23 Mag 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Germania, a maggio indice Ifo in calo rispetto ad aprile

A maggio 2019, l’indice Ifo, che misura la fiducia delle imprese in Germania, è sceso a 97,9 dai 99,2 registrati ad aprile. Si tratta di…

23 Mag 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Consumi, rispetto al 2011 persi 60 miliardi di spesa

Negli ultimi otto anni il mercato interno italiano ha perso 60 miliardi di euro di spesa. È il dato allarmante sui consumi esposto oggi da…

23 Mag 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia