Bankitalia: «Continua la richiesta di prestiti» | T-Mag | il magazine di Tecnè

Bankitalia: «Continua la richiesta di prestiti»

«Nel terzo trimestre la domanda di finanziamenti da parte delle imprese ha continuato a crescere. All’aumento delle richieste di prestiti hanno contribuito il basso livello dei tassi di interesse, la spesa per investimenti fissi e le operazioni di rifinanziamento, ristrutturazione o rinegoziazione del debito. La domanda di mutui da parte delle famiglie ha registrato un moderato incremento, riflettendo le favorevoli prospettive del mercato immobiliare. Per quanto riguarda i criteri di offerta, nel terzo trimestre i prestiti alle imprese hanno registrato un lieve allentamento; quelli sui mutui alle famiglie sono rimasti invariati. Per il trimestre in corso, si attendono politiche di offerta sui prestiti pressoché invariate», lo ha reso noto la Banca d’Italia nell’indagine sul credito bancario.

 

Scrivi una replica

News

Merkel: «Con la Cina vogliamo un rapporto di reciprocità»

«Alla discussione sulla Cina stamani al vertice Ue abbiamo detto chiaramente che vogliamo una relazione sulla base sulla reciprocità e accesso reciproco ai mercati». Lo…

22 Mar 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Iraq, traghetto affonda: almeno 100 morti

Sono almeno 100 le vittime del tragico incidente avvenuto in Iraq, dove un traghetto è affondato nella serata di giovedì 21 marzo. Tra le vittime…

22 Mar 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Trump a Ue: «Niente dazu su auto in Usa, però voglio che vengano realizzate qui»

«Se le vendete agli americani, allora producetele qui. Se costruiscono i loro impianti negli Stati Uniti non avranno dazi». Lo ha detto il presidente americano…

22 Mar 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Xi Jinping invita Mattarella in Cina

«Cina e Italia dovrebbero mantenere scambi ad alto livello e do il benvenuto al presidente Mattarella perché visiti ancora la Cina». Lo ha detto Xi…

22 Mar 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia