Inps: «Calo significativo per le nuove pensioni» | T-Mag | il magazine di Tecnè

Inps: «Calo significativo per le nuove pensioni»

«Calo significativo per le nuove pensioni Inps erogate nei primi nove mesi del 2018: tra gennaio e settembre, soprattutto a causa dell’aumento dell’età per la pensione di vecchiaia delle donne e per gli assegni sociali scattato nel 2018 (da 65 anni e sette mesi a 66 anni e sette mesi) le nuove pensioni sono state 349.621 a fronte delle 454.534 liquidate nei primi nove mesi del 2017. Si è registrato un crollo soprattutto nei nuovi assegni sociali passati da 57.758 a 13.168 (-77%). Sono sei milioni i pensionati con un reddito da pensione inferiore a mille euro al mese (il 37,5% del totale) e tra questi oltre il 64% (3,85 milioni) è rappresentato da donne. Tra le donne pensionate il 45,9% ha meno di 1.000 euro al mese. Le pensioni di oltre 5.000 euro lordi al mese sono 266.180 (l’1,7% dei pensionati) in stragrande maggioranza (80,8%) uomini». È si legge nel Rapporto Prestazioni pensionistiche e beneficiari dell’Inps in riferimento al 2017.

 

Scrivi una replica

News

Conte: «Non riteniamo necessaria alcuna manovra correttiva»

«Non riteniamo necessaria alcuna manovra correttiva, dobbiamo solo continuare nel razionale ed efficace utilizzo delle risorse già stanziate». Lo ha detto il presidente del Consiglio,…

21 Feb 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mercato immobiliare, nel terzo trimestre 2018 compravendite in calo su base trimestrale

«Nel terzo trimestre 2018 le convenzioni notarili di compravendita e le altre convenzioni relative ad atti traslativi a titolo oneroso per unità immobiliari (175.102) diminuiscono dello…

21 Feb 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue, Bruxelles: «Non abbiamo preso ancora nessuna decisione sui conti pubblici italiani»

 «Non abbiamo discusso» dei “country report”, «non abbiamo preso nessuna decisione» sui conti pubblici italiani. Lo ha detto il portavoce del presidente della Commissione europea,…

21 Feb 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Tav, Salvini: «Risparmiare dove si può e andare avanti»

«La TAV? L’obiettivo è rivedere il progetto, risparmiare dove si può risparmiare e andare avanti». Lo ha detto il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, intervenendo al…

21 Feb 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia