Scenari politici ed economici, il sondaggio Tecnè | T-Mag | il magazine di Tecnè

Scenari politici ed economici, il sondaggio Tecnè

Cresce la Lega rispetto ad un mese fa, cala leggermente il M5S. Il 75% degli intervistati non ritiene che Di Maio abbia responsabilità nelle vicende che riguardano l'azienda del padre. I risultati del sondaggio Tecnè per Quarta Repubblica del 3 dicembre
di Redazione

Lega e M5S continuano ad essere le prime forze politiche, rispettivamente con il 32% e il 25,5% dei consensi, anche se per il partito guidato da Matteo Salvini si registra una crescita (dal 30,2% di un mese fa), mentre il Movimento 5 Stelle è in calo (era al 27,1% un mese fa). È quanto emerge dall’ultimo sondaggio dell’istituto di ricerca Tecnè diffuso il 3 dicembre 2018 nel programma di approfondimento di Rete4, Quarta Repubblica, in onda il lunedì. Il sondaggio è stato condotto il 1-2 dicembre (hanno dichiarato il voto il 59,3%, mentre l’area dell’astensione/indecisi si attesta al 40,7%). Distanziato il Partito democratico, che si attesta al 17,7%. Forza Italia si attesta invece, stabilmente, all’11%, Fratelli d’Italia al 4,3%. Altri partiti al 9,5%. Rispetto al risultato delle politiche, il centrodestra unito otterrebbe oggi – trainato dalla Lega – il 47,7% (a marzo si fermò al 37%).

L’istituto Tecnè ha poi chiesto agli intervistati un parere sul caso dei lavoratori in nero nell’azienda del padre di Luigi Di Maio, per capire se il vicepremier e ministro dello Sviluppo economico ha qualche responsabilità nella vicenda a detta degli italiani. In generale gli intervistati ritengono che Di Maio non le abbia: risponde di no il 75% del campione, percentuale che sale al 94% tra quanti hanno dichiarato il voto per il M5S. Nel complesso, appena l’11% ritiene il vicepremier in qualche modo responsabile. Tra gli elettori del M5S solo il 2% si dice d’accordo con questa possibilità.

NOTA METODOLOGICA
Campione rappresentativo della popolazione maggiorenne residente in Italia, articolato per sesso, età, area geografica.
Estensione territoriale: intero territorio nazionale
Numerosità del campione: 1000 casi [totale contatti 4.051 (100%) – rispondenti 1000 (24,7%) – rifiuti/sostituzioni 3.051 (75,3%)]
Metodo di rilevazione: CATI-CAMI-CAWI
Margine di errore: +/- 3,1% (sui risultati a livello dell’intero campione)
Data di effettuazione delle interviste: 1-2 dicembre 2018
Committente: RTI
Soggetto che ha realizzato il sondaggio: Tecnè S.r.l.
Il documento completo è disponibile sul sito: sondaggipoliticoelettorali.it

 

1 Commento per “Scenari politici ed economici, il sondaggio Tecnè”

  1. […] Sono state sondate le intenzioni di voto in ipotetiche elezioni politiche nazionali. Potete consultare l’articolo originale del sondaggio cliccando qui. […]

Scrivi una replica

News

Alimentare, cresce il “Made in Italy”

Secondo l’analisi del Centro Studi CoMar, «le società italiane del settore alimentare-bevande sono, sempre più, un punto di forza dell’economia Italiana: sono 227 le aziende…

11 Dic 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: «Stipendio medio cala a 13,9 euro all’ora»

«La retribuzione oraria media delle posizioni lavorative riferite ai dipendenti del settore privato (misurata dal registro statistico RACLI) è stata di 13,80 euro nel 2014,…

11 Dic 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Tria: «Reddito e pensioni restano»

«Reddito di cittadinanza e pensioni restano ma le misure tecnicamente richiederanno qualche mese per essere realizzate. La manovra non verrà rivoluzionata. La manovra non verà…

11 Dic 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, Ue: «Contrari alla riapertura dei negoziati»

«Ci sono stati lunghi negoziati per questa intesa sulla Brexit, sulle possibili relazioni future, e sulla questione dei confini irlandesi. Quella sul tavolo è la…

11 Dic 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia