Scuole superiori, scelte consapevoli per gli adolescenti? | T-Mag | il magazine di Tecnè

Scuole superiori, scelte consapevoli per gli adolescenti?

Secondo un sondaggio ScuolaZoo l’84% degli studenti alla terza media ha già deciso quale istituto frequentare
di Redazione

Gennaio, per i ragazzi della terza media, è il mese in cui sono aperte le iscrizioni per le scuole superiori, prima scelta da fare per gli studenti che proiettano già in questa decisione il loro futuro. Secondo un sondaggio ScuolaZoo l’84% degli studenti ha già deciso quale scuola superiore frequentare: il più quotato rimane il liceo scientifico, a cui si iscriverà il 36% degli studenti, il 24% sceglierà uno degli istituti tecnici, il 13% il liceo linguistico, mentre il meno gettonato è il liceo classico che raggiunge l’11% delle preferenze.

Le percentuali non stupiscono dato che in un precedente sondaggio il Greco, lingua che si studia solo al liceo classico, appare essere la materia più odiata dagli studenti. In generale gli studenti di terza media, appartenenti alla Generazione Z si dimostrano responsabili e consapevoli nella scelta di quale istituto frequentare, decisione che avviene dopo aver ponderato i piani di studio offerti.

Dal sondaggio emerge che gli studenti si percepiscono autonomi nelle scelte, infatti solo il 7% dichiara di affidarsi completamente a quello che suggeriscono i propri genitori, ma la maggior parte preferisce scegliere in base alle proprie capacità e alle prospettive lavorative future,
e, proprio per questo motivo, il liceo scientifico compare come prima opzione, perché i ragazzi ritengono che le materie affrontate siano più adatte a preparare al mondo del lavoro.

La prospettiva lavorativa, però, non può essere la fonte principale per una decisione di questa portata poiché spesso i ragazzi, soprattutto così piccoli, non hanno idee chiare su quella che sarà la loro professione futura – anche a causa del sistema scolastico che poco prepara all’attività pratica – e perché nessuno – tantomeno loro – saprà come sarà il mercato del lavoro e il fabbisogno di figure professionali tra 5 o 10 anni (nel caso optino di proseguire gli studi fino alla laurea specialistica).

 

Scrivi una replica

News

Venezuela, una persona è stata uccisa dall’esercito venezuelano al confine con il Brasile

Un civile è stato ucciso e altri 12 sono stati feriti dall’esercito venezuelano al confine tra il Venezuela e il Brasile. Lo riferisce il Washington…

22 Feb 2019 / 1 Commento / Leggi tutto »

Tria: «Le regole dell’Ue non consento interventi anti-crisi»

«Le regole europee approvate in fretta quasi un decennio fa possono funzionare durante periodi di crescita ma non rispondono all’esigenza di far fronte al veloce…

22 Feb 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Conte: «Spero in un confronto sull’acqua»

«L’acqua pubblica è un bene comune per eccellenza, è scritto anche nel contratto di governo, e auspico, nel rispetto delle Camere, che l’esame possa procedere…

22 Feb 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Corea del Nord, Pyongyang: «La figlia dell’ambasciatore voleva tornare. Nessun caso politico»

«L’ex ambasciatore nordcoreano Jo Song Gil non aveva alcun motivo politico per disertare. E sua figlia odiava i genitori perché la lasciavano a casa da…

22 Feb 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia