Il settore farmaceutico traina l’export italiano | T-Mag | il magazine di Tecnè

Il settore farmaceutico traina l’export italiano

Analisi di SACE: si registra un andamento positivo anche nei primi mesi del 2019 (+15,3%) dopo l’incremento del periodo 2015-18

di Redazione

È il settore farmaceutico a trainare l’export italiano. Dopo l’incremento di circa il 30% nel periodo 2015-18, l’andamento è positivo anche nei primi mesi del 2019 (+15,3%), sostenuto sia dai paesi UE – Francia e Germania – sia da quelli extra-UE – India, Russia, Cina e Stati Uniti. Queste ultime due geografie – spiega il Gruppo Sace nella sua consueta analisi sull’export – hanno favorito anche l’export di tessile e abbigliamento, insieme alla Svizzera (specie per gli articoli in pelle) e al Giappone. È stato invece più modesto l’incremento della meccanica strumentale (+1,7%), con significative eccezioni in India, Spagna, Usa e Russia. Positive infine le performance di alimentari e bevande e metallurgia.

A marzo l’export italiano è rimasto stabile (0%) rispetto allo stesso mese del 2018, con un andamento positivo nei mercati UE e negativo nell’area extra-UE. A livello settoriale, spiega ancora Sace, ha pesato la flessione dei beni strumentali, i quali a marzo 2018 avevano registrato un forte aumento dovuto a transazioni una tantum. Eliminando tale “effetto base” la variazione tendenziale risulta positiva (+1,3%). Nel complesso del primo trimestre, il valore dell’export italiano è invece aumentato del 2%. Tra i fattori trainanti dell’export nei Paesi Ue si osserva l’effetto scorte per la temuta hard Brexit (UK: +17%). Francia sopra la media (+2,3%) grazie a farmaceutica e moda. Spagna in lieve calo (-0,6%), ma con macchinari in forte controtendenza (+8,1%). Svizzera (+15,6%), Giappone (+8,8%) e Usa (+6,7%) tra i migliori dell’area extra-Ue. In marcato calo invece Turchia e Mercosur. Più lieve la flessione in Russia. Stabile la Cina (+0,5%).

(fonte: Sace)

 

Scrivi una replica

News

Inail: «Nel 2018 704 morti sul lavoro»

Secondo il Rapporto dell’Inail, le morti accertate sul lavoro nel 2018 sono state 704, di cui 421 (circa il 60%) “fuori dall’azienda” a fronte di…

26 Giu 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mosca: «Putin e Trump terranno un colloquio il 28 giugno»

Il Cremlino ha reso noto che Vladimir Putin e Donald Trump sosterranno un incontro a Osaka il prossimo 28 giugno in occasione del G20.…

26 Giu 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Khamenei:«L’Iran non farà passi indietro»

«L’Iran condanna gli Usa come il governo più malvagio del mondo, artefice di guerre e massacri. Non faremo passi indietro». Lo afferma Ali Khamenei, Guida…

26 Giu 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Gran Bretagna, Theresa May lascerà l’incarico il 24 luglio

La premier britannica Theresa May, lascerà l’incarico il 24 luglio, mentre il giorno precedente verrà annunciato il nome del nuovo leader tory. A renderlo noto…

26 Giu 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia