Maturità, via alla prima prova: sette tracce, di tre tipologie | T-Mag | il magazine di Tecnè

Maturità, via alla prima prova: sette tracce, di tre tipologie

Alle 8:30 di questa mattina 19 giugno, ha preso il via in tutta Italia la prima prova per l’esame di maturità. Sette le tracce, di tre tipologie: per la tipologia A (analisi del testo) la poesia “Risvegli” di Giuseppe Ungaretti e un estratto tratto dal romanzo “Il giorno della civetta” di Leonardo Sciascia per la prosa. Per la tipologia B (testo argomentativo) sono invece previste tre tracce: un testo tratto da “Istruzioni per il futuro. Il patrimonio culturale e la democrazia che verrà”, di Tommaso Montanari; un testo tratto da “L’illusione della conoscenza”, di Steven Sloman e Philip Fernbach; e “L’eredità del Novecento”, del giornalista e scrittore Corrado Stajano. La tipologia C (tema di attualità) richiede invece un’elaborazione sul generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, ucciso dalla mafia insieme alla moglie, mentre l’altra traccia richiede un’elaborazione partendo da un articolo di Cristiano Gatti sul ciclista Gino Bartali. Gli studenti – oltre 500mila – avranno sei ore di tempo.

 

Scrivi una replica

News

Stati Uniti, Trump torna a criticare la Fed: «Abbiamo chance di creare ricchezza e successo per Usa, non la rovini»

L’economia americana gode di ottima salute, eppure il presidente statunitense Donald Trump non ha mancato di criticare via Twitter l’operato della Fed, rea a suo…

19 Lug 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Autonomia, Conte: «Avanti con le garanzie che ho sempre richiesto»

«Il disegno dell’Autonomia differenziata si sta realizzando con le garanzie che ho sempre richiesto, di realizzare un progetto previsto dalla Costituzione, ma senza che questo…

19 Lug 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Grecia: scossa di magnitudo 5,3 ad Atene

Una forte scossa di terremoto è stata avvertita oggi nella capitale della Grecia, Atene, e in tutta l’Attica. La magnitudo è stata stimata a 5,3.…

19 Lug 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Cigl: «I 40enni di oggi con un lavoro saltuario andranno in pensione dopo i 73 anni»

«I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima…

19 Lug 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia