Inail: «Nel 2018 704 morti sul lavoro» | T-Mag | il magazine di Tecnè

Inail: «Nel 2018 704 morti sul lavoro»

Secondo il Rapporto dell’Inail, le morti accertate sul lavoro nel 2018 sono state 704, di cui 421 (circa il 60%) “fuori dall’azienda” a fronte di 1.218 denunce complessive. Rispetto al 2017 si registra dunque un aumento del 4%. Le denunce di infortunio mortale nei primi quattro mesi del 2019 sono state 303 con un aumento del 5,9% sullo stesso periodo del 2018. Il presidente dell’Istituto Massimo De Felice ha detto che sulle denunce ci sono state in questi quattro mesi “forti oscillazioni”. L’Inail sottolinea inoltre che nell’anno sono arrivate 645.000 denunce di infortunio (-0,3%) ma gli incidenti riconosciuti per causa di lavoro sono stati poco più di 409.000, di cui circa il 19% fuori dall’azienda (infortuni avuti con un mezzo di trasporto o in itinere). Le denunce di malattia professionale sono state circa 59.500 (+2,6% sul 2017). La causa professionale è stata riconosciuta al 37% del totale (il 3% è ancora in istruttoria).

 

Scrivi una replica

News

Calcio, Spadafora: «La Serie A potrebbe ripartire il 13 o il 20 giugno»

«È arrivato il nuovo protocollo per la ripresa del campionato, molto simile a quello degli allenamenti. Giovedì prossimo decideremo insieme con Figc e Lega serie A se e quando…

25 Mag 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, gli Usa hanno sospeso gli ingressi dal Brasile per chi non è cittadino statunitense

Gli Stati Uniti hanno sospeso gli ingressi nel Paese per i cittadini non americani provenienti dal Brasile. Lo ha annunciato la Casa Bianca. «Il presidente»…

25 Mag 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Caso Gregoretti, processo a Salvini rinviato ad ottobre

Posticipata al 3 ottobre, a causa dell’emergenza sanitaria, l’udienza preliminare sulla richiesta di rinvio a giudizio per sequestro di persona dell’ex ministro dell’Interno, Matteo Salvini,…

25 Mag 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Scuola, Azzolina: «A settembre concorso con prova scritta per 32mila docenti precari»

 «Accordo raggiunto sulla scuola». Lo ha scritto la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, su Facebook. «Vogliamo ridurre il precariato, per dare più stabilità alla scuola, e…

25 Mag 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia