Vacanze 2019, le più “online” di sempre | T-Mag | il magazine di Tecnè

Vacanze 2019, le più “online” di sempre

Secondo un’indagine Coldiretti il 50% dei 39 milioni di italiani che si metteranno in viaggio quest’estate ha prenotato il proprio soggiorno online

di Redazione

Secondo la Coldiretti sono 39 milioni gli italiani che hanno deciso di andare in vacanza nell’estate 2019, il numero è conforme con quello riscontrato l’anno scorso. La tendenza riscontrata quest’anno dalle analisi Coldiretti\Ixè è quella di posticipare le partenze visto il maltempo che ha caratterizzato l’inizio stagione, con l’Italia che resta la meta preferita dalla maggioranza dei vacanzieri, l’86%, e sette italiani su dieci scelgono il mare, anche se spesso abbinato con città d’arte.

Ma soprattutto emerge che le vacanze 2019 sono le più online di sempre: il 50% dei 39 milioni di italiani che si metteranno in viaggio quest’estate, ha prenotato il proprio soggiorno su internet. In particolar modo, secondo la ricerca, il 27% di essi ha prenotato da solo sui siti web delle strutture ricettive, mentre il 23% si è affidato a siti specializzati, consultando in questo modo anche i giudizi e le valutazioni degli altri ospiti. Tra i tradizionalisti invece il 17% ha contattato telefonicamente le strutture, il 18% ha preferito non prenotare e solo il 13% si è rivolto ad agenzie turistiche.

I motivi che spingono gli italiani a scegliere di prenotare online sono principalmente la possibilità di confrontare autonomamente i prezzi delle diverse strutture e i servizi offerti, poter visionare foto e recensioni, mentre dall’altro lato spaventa ancora l’eventualità di essere vittime di frodi informatiche o di essere derubati delle informazioni relative alle carte di credito. 

La prenotazione web e quindi i consigli di altri utenti e vacanzieri ha evidenziato anche che gli italiani sono, fidandosi delle esperienze di coloro che sono già stati nelle strutture, più disponibili a cambiare mete e programmi. Infatti internet non emerge solo come strumento di prenotazione, ma, come sottolinea la Coldiretti è sempre più «utilizzato anche per esprimere il proprio gradimento o meno riguardo alle strutture di ospitalità, ai luoghi di divertimento o ai ristoranti e addirittura per trovare esclusivi prodotti tipici come souvenir».

 

Scrivi una replica

News

Camera approva decreto ministeri

La Camera ha confermato la fiducia al governo sul dl ministeri. I voti favorevoli sono stati 311, mentre i contrari 209.…

18 Nov 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Tusk unico candidato alla presidenza del Ppe

Il presidente uscente del Consiglio Europeo, Donald Tusk è l’unico candidato alla presidenza del Ppe, che verrà decisa mercoledì 20 novembre, in occasione del congresso…

18 Nov 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Berlino: «Aumenta la spesa per la difesa e la sicurezza»

La Nato ha reso noto che Berlino è pronta ad aumentare le risorse destinate alla difesa e alla sicurezza. Infatti il ministero della Difesa ha…

18 Nov 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Iran: «Situazione più calma»

«La situazione è più calma dopo le proteste avvenute nel fine settimana contro il caro benzina». Lo ha affermato il portavoce del governo dell’Iran, Ali…

18 Nov 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia