Produzione industriale di nuovo in calo a giugno | T-Mag | il magazine di Tecnè

Produzione industriale di nuovo in calo a giugno

L’indice registra una diminuzione dello 0,2% rispetto a maggio, -1,2% sull’anno. I dati Istat

di Redazione

A giugno 2019, l’Istat stima che l’indice destagionalizzato della produzione industriale diminuisca dello 0,2% rispetto a maggio. Nella media del secondo trimestre il livello destagionalizzato della produzione diminuisce dello 0,7% rispetto al trimestre precedente. L’indice destagionalizzato mensile mostra un aumento congiunturale solo per l’energia (+2,4%); diminuzioni si registrano, invece, per i beni di consumo (-0,7%), i beni intermedi (-0,6%) e, in misura più lieve, per i beni strumentali (-0,1%).

Corretto per gli effetti di calendario, a giugno 2019 l’indice complessivo è diminuito in termini tendenziali dell’1,2% (i giorni lavorativi sono stati 20, contro i 21 di giugno 2018). Gli indici corretti per gli effetti di calendario registrano a giugno 2019 un’accentuata crescita tendenziale esclusivamente per l’energia (+3,4%); al contrario, diminuzioni contraddistinguono i beni intermedi (-2,8%) e, in misura più contenuta, i beni strumentali (-1,7%) e i beni di consumo (-0,1%).

I settori di attività economica che registrano la maggiore crescita tendenziale sono la produzione di prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici (+6%), la fornitura di energia elettrica, gas, vapore ed aria (+5,3%) e le altre industrie (+4,6%). Le flessioni più ampie si registrano nella fabbricazione di mezzi di trasporto (-7,6%), nelle industrie tessili, abbigliamento, pelli e accessori (-7,1%) e nelle attività estrattive (-5,6%).

(fonte: Istat)

 

Scrivi una replica

News

Francia, scioperi anti-Macron. Tensione altissima

Lo sciopero contro la riforma delle pensioni del governo Macron blocca la Francia e crea tensioni. A scendere in piazza sono stati gillet gialli, insegnati,…

5 Dic 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Roma è la peggiore città europea in cui trasferirsi nel 2020

Stando alla classifica Expat City Ranking, diffusa da InterNations, la più grande comunità di espatriati del mondo, Roma risulta la peggiore città europea in cui…

5 Dic 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Fco, Fisco vuole 1,3 miliardi per Chrysler

Bloomberg ha reso noto che l’Agenzia delle entrare ha contestato a Fca di aver sottostimato le attività americane di Chrysler per 5,1 miliardi di euro…

5 Dic 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mes, Gualtieri: «È stato raggiunto un accordo di principio»

«È stata una giornata lunga ma positiva, è stato definito un accordo di principio che dovrà essere finalizzato in linea con le procedure nazionali quindi…

5 Dic 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia