Tra incendi e grandine, i danni economici per l’agricoltura | T-Mag | il magazine di Tecnè

Tra incendi e grandine, i danni economici per l’agricoltura

In dieci anni, la tropicalizzazione ha causato danni alla produzione agricola nazionale per oltre 14 miliardi di euro

di Redazione

Il 2019 si classifica già come anno record per gli incendi. Secondo l’analisi della Coldiretti sulla base dei dati di Effis, dall’inizio dell’anno, in Italia sono divampati 251 roghi, in media un incendio al giorno, il triplo dello scorso anno.

Dall’analisi emerge che il 60% degli incendi sarebbe di natura dolosa e comportano un costo che l’Italia, come sottolinea la Coldiretti, deve farsi carico perché «è mancata l’opera di prevenzione, sorveglianza e soprattutto di educazione ambientale sul valore inestimabile di un patrimonio determinate per la biodiversità e per la stabilità idrogeologica del territorio».

I danni sono prima di tutto di natura ambientale, in termini di ettari bruciati, dato che secondo una stima dell’associazione, per ricostruire i boschi andati in fiamme serviranno almeno 15 anni, ma le conseguenze colpiscono anche l’economia, il lavoro e il turismo, settori già fortemente penalizzati quest’estate dal clima e non solo dalla dolosità degli eventi.

Sempre secondo la Coldiretti sui dati forniti da ESWD, infatti, tra giugno luglio 2019, segnato da anomalie climatiche e caldo record a livello mondiale, ci sono state 221 grandinate violente, circa sette al giorno, e più in generale 11 al giorno, tra tornado, grandinate, tempeste di vento e acqua, il 75% in più rispetto all scorso anno. Il risultato è stato devastante per campi coltivati, campagne impraticabili e pascoli isolati. 

La tendenza alla tropicalizzazione, che si verifica, come rileva la Coldiretti, con il repentino e frequente passaggio dal caldo torrido a maltempo e grandinate killer per le coltivazioni, compromettono la produzione agricola nazionale con danni stimati per oltre 14 miliardi di euro in un decennio, tra coltivazioni perse e danni alle strutture e alle infrastrutture. 

Per sopperire ai danni, un aiuto economico, per le campagne colpite duramente dal clima anomalo, arrivano gli anticipi dei finanziamenti europei alle aziende, che corrispondono al 50% degli interventi di politica agricola comune. Sono stati versati circa 280 milioni di euro attraverso organismi regionali tramite cui opera l’Unione Europea. 

 

Scrivi una replica

News

Francia, scioperi anti-Macron. Tensione altissima

Lo sciopero contro la riforma delle pensioni del governo Macron blocca la Francia e crea tensioni. A scendere in piazza sono stati gillet gialli, insegnati,…

5 Dic 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Roma è la peggiore città europea in cui trasferirsi nel 2020

Stando alla classifica Expat City Ranking, diffusa da InterNations, la più grande comunità di espatriati del mondo, Roma risulta la peggiore città europea in cui…

5 Dic 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Fco, Fisco vuole 1,3 miliardi per Chrysler

Bloomberg ha reso noto che l’Agenzia delle entrare ha contestato a Fca di aver sottostimato le attività americane di Chrysler per 5,1 miliardi di euro…

5 Dic 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mes, Gualtieri: «È stato raggiunto un accordo di principio»

«È stata una giornata lunga ma positiva, è stato definito un accordo di principio che dovrà essere finalizzato in linea con le procedure nazionali quindi…

5 Dic 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia