Sale il reddito delle famiglie nell’area OCSE | T-Mag | il magazine di Tecnè

Sale il reddito delle famiglie nell’area OCSE

Nel primo trimestre del 2019 in Italia si è registrato un +0,5%, un risultato inferiore alla media dell’Eurozona. Per il medio periodo (ultimi otto trimestri) l’Organizzazione indica un +2%

di Redazione

Nel primo trimestre del 2019, stando alle ultime rilevazione dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), il reddito delle famiglie italiane è aumentato dello 0,5%. Un risultato positivo, ma inferiore alla media registrata nell’area OCSE e nell’Eurozona, dove rispettivamente l’aumento è stato dello 0,6% (dal +0,3% del trimestre precedente) e dello 0,7%.

Il reddito pro capite delle famiglie, spiega l’Organizzazione parigina, è un indicatore molto importante perché fornisce un quadro migliore dei cambiamenti nel benessere economico delle famiglie rispetto alla crescita pro capite del Pil reale.

Dall’analisi dei risultati dei singoli Paesi emerge che il reddito delle famiglie risulta in netto miglioramento negli Stati Uniti e in Canada, dove si è passati dal +0,5% e da una variazione nulla ad un +0.9% in entrambe le economie.

In Germania, invece, l’aumento dei redditi nei primi tre mesi dell’anno è stato dello 0,6%, rallentando rispetto all’ultimo trimestre del 2018, quando l’Organizzazione ha registrato un +0,7%. Il dato risulta in frenata anche in Francia, dove si è registrato un aumento di otto decimi, a fronte dell’aumento dell’1,1% del periodo precedente. Piuttosto marcato anche il peggioramento del Regno Unito, dove si passa da un +0,7% ad un +0,3%.

Per quanto riguarda invece il medio periodo (ultimi otto trimestri), dalle tabelle dell’OCSE si può notare come in generale nell’area si sia registrata una crescita cumulata del 4,1% e un +3,4% nell’Eurozona. Più nel dettaglio si osserva che negli Stati Uniti si è registrato un +5,9%, in Canada un +2,7%, in Germania un +3,3% e in Francia un +3,9%. Nel medio periodo il Regno Unito ha fatto decisamente meglio che nel breve periodo, mettendo a segno un +4,1%. Più contenuta, invece, la crescita del reddito delle famiglie italiane: +2%.

 

Scrivi una replica

News

Attacchi raffinerie, Riad si unisce a coalizione navale Usa

L’agenzia di stampa saudita ha reso noto che Riad si unirà alla coalizione  guidata dagli Stati Uniti per proteggere le vie di navigazione del Medio…

18 Set 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, Juncker: «Reale rischio di no deal»

«Mentre si avvicina la scadenza del 31 ottobre il rischio di un no deal è reale e permane». Lo ha affermato il presidente della Commissione…

18 Set 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Israele, è testa a testa tra Netanyahu e Gantz

Con lo spoglio al 91% dei voti, le elezioni in Israele vedono un testa a testa tra il partito Likud di Benyamin Netanyahu e quello…

18 Set 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Petrolio: Wti a 59 dollari al barile e Brent a 64,38 dollari

All’avvio dei mercati asiatici il greggio texano Wti è stato scambiato a 59 dollari al barile mentre il Brent è stato scambiato a 64,38 dollari.…

18 Set 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia