Migliora il deficit, ma sale la pressione fiscale | T-Mag | il magazine di Tecnè

Migliora il deficit, ma sale la pressione fiscale

I dati Istat: sale nel secondo trimestre 2019 anche il reddito disponibile delle famiglie. Pil +0,1%

di Redazione

Cresce la pressione fiscale, cala il rapporto tra deficit e Pil. Mentre la crescita nel secondo trimestre del 2019 si attesta a +0,1%. Sono i principali dati che emergono dalle ultime diffusioni Istat sul conto trimestrale delle amministrazioni pubbliche, reddito e risparmio delle famiglie e profitti della società e conti economici trimestrali.

Rispetto al trimestre precedente, spiega l’Istat, tutti i principali aggregati della domanda interna registrano aumenti, con una crescita dello 0,1% dei consumi finali nazionali e dello 0,4% degli investimenti fissi lordi. Le importazioni e le esportazioni sono cresciute, rispettivamente, dello 0,9% e dell’1,2%. La variazione acquisita per il 2019 è pari a +0,1%.

Nel secondo trimestre 2019, informa sempre l’Istat, l’indebitamento netto delle amministrazioni pubbliche (AP) in rapporto al Pil è stato pari all’1,1% (1,3% nello stesso trimestre del 2018). Il saldo primario delle AP (indebitamento al netto degli interessi passivi) è risultato positivo, con un’incidenza sul Pil del 3,2% (+2,7% nel secondo trimestre del 2018). Il saldo corrente delle AP è stato anch’esso positivo, con un’incidenza sul Pil del 2,3% (+2,0% nel secondo trimestre del 2018).

La pressione fiscale è stata pari al 40,5%, in aumento di 0,3 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il reddito disponibile delle famiglie consumatrici è aumentato dello 0,9% rispetto al trimestre precedente, sia in termini nominali sia in termini reali. La propensione al risparmio delle famiglie consumatrici è stata pari all’8,9%, in aumento di 0,8 punti percentuali rispetto al trimestre precedente.

La quota di profitto delle società non finanziarie, pari al 40,7%, è diminuita di 0,2 punti percentuali rispetto al trimestre precedente. Il tasso di investimento delle società non finanziarie, pari al 21,6%, è aumentato di 0,1 punti percentuali rispetto al trimestre precedente.

(fonte: Istat)

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, l’Oms: «Rischio globale elevato»

L’allarme coronavirus fa cambiare idea all’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), che ora ha classificato come «alto» il rischio legato al virus, correggendo così i precedenti…

28 Gen 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Israele, Netanyahu ritira richiesta di immunità alla Knesset

«Prenderemo tempo più avanti per mandare in frantumi tutte queste accuse sproporzionate fatte dai miei detrattori. Ma adesso, non permetterò ai miei rivali politici di…

28 Gen 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Burkina Faso, almeno 30 vittime per attacco jihadista

Sono almeno 30 le persone morte a causa di un attacco jihadista in Burkina Faso. L’attacco è avvenuto lo scorso fine settimana, sabato pomeriggio in…

28 Gen 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, si aggrava il bilancio: 106 i morti

Si aggrava il bilancio delle vittime provocate dal coronavirus. Infatti, ora i morti sono 106.…

28 Gen 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia