Nucleare. Paura delle centrali o di noi stessi? | T-Mag | il magazine di Tecnè

Nucleare. Paura delle centrali o di noi stessi?

Il tragico sisma giapponese e la conseguente emergenza nucleare sta tenendo il mondo con il fiato sospeso. In diversi Paesi si è riaperta la discussione sulla sicurezza di questa tecnologia e lo scontro tra le parti si è infiammato. La questione assume particolare rilevanza nel nostro Paese a causa anche del recente provvedimento che ha minato le certezze delle imprese impegnate nello sviluppo del fotovoltaico e delle altre forme di energia rinnovabile. Ma qual è il punto? Ecco, ciò salta agli occhi è che nuclearisti e atomofobici si trovino a fronteggiarsi su pianiassolutamente differenti. L’argomento portato dai sostenitori del nucleare fa riferimento alla presenza di centrali in prossimità dei nostri confini, per cui il problema sicurezza a parer loro non si porrebbe neanche se non si stesse parlando di centrali di ultima generazione e quindi di per sé non certo pericolose come potevano essere in passato. C’è poi chi esprime una posizione di netta chiusura e che si appella al referendum che nel nostro Paese avrebbe dovuto ben chiudere la questione. Posizioni evidentemente inconciliabili per la siderale distanza d’orientamento e per l’approccio totalmente opposto al tema dell’energia, dell’ambiente e della sicurezza. 
La questione non si riduce però a questo muro contro muro. C’è anche altro. E più precisamente c’è chi si dice contrario al nucleare non tanto per il pericolo che le centrali provocherebbero, quanto perché non si fidano di chi in Italia dovrebbe occuparsi dello sviluppo della tecnologia e anche della relativa sicurezza. Insomma, almeno a leggere sui i blog e i social network, c’è una quota d’italiani che più che del nucleare ha paura dei connazionali che dovrebbero occuparsene. E in un Paese afflitto dal digital divide, e in cui si stentano a far funzionare i servizi primari, un timore del genere forse è anche comprensibile. 
 

 

3 Commenti per “Nucleare. Paura delle centrali o di noi stessi?”

  1. Grazia Damiani

    …motivo in più, dunque, per opporsi al nucleare !!!

  2. Assolutamente! Non siamo proprio all’altezza.

  3. […] piuttosto per come vengono “caricate” le informazioni raccolte. Non sempre cavalcare l'onda emotiva è dirimente, spesso, anzi, può rivelarsi un'arma a doppio taglio. Già ai tempi della rincorsa […]

Scrivi una replica

News

Meloni: «La Shoah fu un abisso dell’umanità»

«La Shoah rappresenta l’abisso dell’umanità. Un male che ha toccato in profondità anche la nostra Nazione con l’infamia delle leggi razziali del 1938. È nostro…

27 Gen 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Maturità 2023: latino al classico, matematica allo scientifico

Latino al classico, matematica allo scientifico. Sono state annunciate le materie della seconda prova per l’esame di Maturità 2023, che torna a svolgersi secondo quanto…

27 Gen 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Aiea: ieri esplosioni vicino a centrale nucleare di Zaporizhzhia

Potenti esplosioni vicino alla centrale nucleare di Zaporizhzhia occupata dai russi sono avvenute ieri durante l’attacco missilistico da parte delle forze di Mosca contro l’Ucraina.…

27 Gen 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Iran: attacco all’ambasciata azera, una vittima

Un morto e due persone rimaste ferite è il bilancio di un assalto all’ambasciata dell’Azerbaigian in Iran. Lo ha reso noto il ministero degli Esteri…

27 Gen 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia