Testate che riscoprono i vecchi leader | T-Mag | il magazine di Tecnè

Testate che riscoprono i vecchi leader

T-mag recita preventivamente il mea culpa, perché certo quella che stiamo per dare per alcuni di voi non è una notizia, mentre per noi è stata un’interessante scoperta. Nel nostro quotidiano lavoro di monitoraggio del web ci siamo infatti imbattuti in una testata digitale di interesse locale molto ricca e ben impaginata. Si tratta di una testata che si occupa delle news e le tendenze che riguardano l’Irpinia, e fin qui non ci sarebbe nulla da notare perché come questa, magari non così curate, ce ne sono tante. La curiosità però sta nel nome della testata: il giornale di cui parliamo, infatti, si chiama il Ciriaco. Si tratta evidentemente di un tributo al Ciriaco più famoso d’Italia, ovvero a quel signore che ha reso famoso il suo paese d’origine, Nusco, e che risponde al cognome di De Mita. Persiste, evidentemente, intorno alla figura del leader democristiano un seguito perlomeno ideale che prescinde dal residuo potere politico che lo stesso è ancora in grado di esercitare nel suo feudo avellinese e più in generale in tutta la Campania. Purtroppo i giovanissimi hanno conservato percezione della stagione politica di uomini come De Mita solo attraverso la vasta eco delle vicende giudiziarie che hanno accompagnato la supposta caduta della Prima Repubblica, e tra i giovanissimi solo in pochi hanno esatta cognizione del medio abbassamento del livello dei rappresentanti in Parlamento e più in particolare dei leader. La presenza sulla scena di una testata con questo nome, immaginando che non si tratti di un fenomeno d’espressione del culto della personalità esercitato o caldeggiato dallo stesso De Mita, la dice lunga su quanto siano cambiate le cose. Per quanto oggi ci possano essere leadership forti e radicate è difficile che iniziative del genere possano verificarsi se non attraverso operazioni dal sapore propagandistico, il che è legittimo quanto diverso. Esiste dunque un giornale che si chiama il Predellino, e non sorprenderebbe l’esistenza di uno che decidesse di chiamarsi il Silvio, ma ora come ora sarebbe una cosa diversa da quello che appare essere il Ciriaco. In definitiva avrebbero senso e forse pure mercato giornali che volessero chiamarsi L’Enrico, il Bettino, o il Divo, ammesso che già non esistano. Mentre abbastanza improbabile è che in futuro prossimo o lontano possano nascere il Tonino, il Massimo o il Gianfranco. Al massimo ne potremmo immaginare uno dall’inedito valore trasversale il Pier: giacche varrebbe a onore tanto del democratico Bersani, quanto del centrista Casini e del pidiellino ereditiere Berlusconi. Forse unica eccezione potrebbe ammettersi per l’Umberto, anche se, riteniamo, avrebbe un contraddittorio retrogusto monarchico che potrebbe, come dire, far deragliare l’ipotetica linea editoriale.

 

1 Commento per “Testate che riscoprono i vecchi leader”

  1. […] Io adesso aspetto che qualcuno fondi il Cirino. […]

Scrivi una replica

News

Record mondiale per la nave rompighiaccio italiana “Laura Bassi”: raggiunto il punto più a Sud di sempre

La nave rompighiaccio italiana “Laura Bassi” dall’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – OGS ha toccato il punto più a Sud nel Mare…

31 Gen 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

«Solo lo 0,4% degli italiani maggiorenni ha compilato il testamento biologico»

Lo 0,4% degli italiani maggiorenni ha compilato il cosiddetto testamento biologico – ufficialmente: Dat, Disposizioni anticipate di trattamento –, che permette di decidere anticipatamente quali…

31 Gen 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Kuleba: «In prima fase di contributi 120-140 carri armati»

«La coalizione dei carri armati ora ha 12 membri. Posso notare che nella prima ondata di contributi, le forze armate ucraine riceveranno tra i 120…

31 Gen 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Lula incontra Scholz: Chiuderemo accordo UE-Mercosur nel semestre

«Ci siederemo al tavolo delle trattative» con l’atteggiamento «più aperto possibile» per poter «chiudere l’accordo nel semestre». Così il presidente brasiliano, Luiz Inácio Lula da…

31 Gen 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia