Il Cavaliere fa passare l’emergenza in cavalleria | T-Mag | il magazine di Tecnè

Il Cavaliere fa passare l’emergenza in cavalleria

IL CASO LAMPEDUSA | di Fabio Germani
di Fabio Germani

Silvio Berlusconi è riuscito, ancora una volta, a concentrare tutta l’attenzione su di sé. In visita a Lampedusa per verificare lo stato di emergenza dell’isola non in grado di ospitare altri migranti provenienti dal Nordafrica, il premier ha tenuto un tipico comizio da permanent campaign. Promesse, voli pindarici, colpi ad effetto. Non è mancato nulla del suo repertorio.
“In 48-60 ore (l’isola) sarà abitata solo dai lampedusani”, ha garantito il premier che già sull’emergenza rifiuti a Napoli si espresse in termini analoghi (in quella circostanza furono previsti dieci giorni). Dopodiché ha assicurato un piano verde per rimboscare Lampedusa, la candidatura dell’isola al premio Nobel della pace, l’istituzione della zona franca (applausi da parte degli abitanti che erano sul posto ad ascoltarlo). E infine, dulcis in fundo, Berlusconi ha confidato di avere pensato ad un modo per dare sicurezza ai lampedusani: comprare casa in men che non si dica su internet (qualche dubbio lo abbiamo a tale proposito, ma tant’è). “Mi sono chiesto come dare sicurezza ai lampedusani sul fatto che tutto quello promesso sarebbe stato mantenuto – ha raccontato il presidente del Consiglio –. Ebbene, mi sono risposto, ‘devo diventare lampedusano anch’io’. Ieri sera mi sono attaccato ad internet e ho trovato casa a Cala francese, si chiama Due Palme e l’ho acquistata”. “Berlusconi show”, titola non a caso La Repubblica in home page.
I media, però, contribuiscono allo show nello show: tanto Corriere.it quanto Repubblica.it hanno immediatamente pubblicato i video della nuova casa di Berlusconi a Lampedusa. Corriere.it ne propone addirittura due: nel primo il giornalista prova a strappare una battuta al presidente del Consiglio il quale si limita a dire che l’abitazione “è tutta da rifare”; nel secondo viene mostrata la casa (che in effetti sembra necessitare di alcuni lavori di manutenzione) e intervistato un vicino. Anche noi abbiamo titolato sull’inaspettata sortita di Berlusconi, non ci nascondiamo dietro a un dito, ma tutto ciò è sintomatico di come basti poco per cambiare in progress le priorità informative. L’emergenza umanitaria passa in cavalleria, molto più importante fare le pulci al premier, sapere quanto ha pagato la nuova casa, sondare le reazioni dei futuri vicini. Con buona pace dei lampedusani. E dei migranti, si intende.

 

2 Commenti per “Il Cavaliere fa passare l’emergenza in cavalleria”

  1. Vogliamo parlare del campo da golf e del progetto di ripitturazione delle case del porto?
    The show must go on.
    (Comunque la casa nuova non mi piace, tsè).

  2. redazione

    E parliamone…

Scrivi una replica

News

Oms: «Il Covid è ancora un’emergenza sanitaria internazionale»

Il Covid «continua a costituire un’emergenza di sanità pubblica di interesse internazionale». Così Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’Oms, l’Organizzazione mondiale della Sanità, nel rapporto…

30 Gen 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ambiente, nel 2022 in 29 città italiane superati i limiti giornalieri di PM10

«Nel 2022, 29 città su 95 hanno superato i limiti giornalieri di PM10». Lo denuncia Legambiente, con il report “Mal’Aria di città 2023: cambio di…

30 Gen 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Inflazione, Giorgetti: «Il tessuto economico tiene»

«L’attuale scenario internazionale è caratterizzato ormai da da diversi mesi da un’inflazione diffusa, eccezionalmente elevata e persistente, che sta esercitata grande pressione sulle famiglie e…

30 Gen 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Germania: nel quarto trimestre Pil in diminuzione (-0,2%)

Nel quarto trimestre, il Prodotto interno lordo tedesco è diminuito dello 0,2% su base trimestrale. Lo rende noto Destatis, l’Ufficio federale di statistica, diffondendo una…

30 Gen 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia