Dal lancio di monetine a quello di tessere il passo è breve | T-Mag | il magazine di Tecnè

Dal lancio di monetine a quello di tessere il passo è breve

In mattinata i lavori alla Camera sono ripresi alla stregua di come erano stati lasciati nella serata di ieri, vale a dire con gesti di stizza e diverbi più o meno accesi. Il processo verbale della seduta di ieri è stato respinto in quanto la votazione si è conclusa in pareggio. Le opposizioni hanno contestato il mancato riferimento allo show di La Russa (che se l’è presa prima con Franceschini e poi con Fini in merito alle contestazioni fuori Montecitorio), mentre ad alcuni ministri (che hanno appositamente abbandonato il Cdm) non è stato permesso di votare. Dal lancio di monetine a quello delle tessere il passo è dunque breve. Stando a quanto riferito dal leader dell’Italia dei valori, Antonio Di Pietro, il ministro della giustizia, Angelino Alfano, ha lanciato la sua tessera della Camera verso i banchi dell’Idv. Un gesto di stizza sufficiente, a detta di Di Pietro, per chiedere le dimissioni “del portantino di Berlusconi”. Poi Di Pietro ha aggiunto: “Denuncerò al presidente della Camera lo spregio e il disprezzo del ministro nei confronti del Parlamento”.

 

Scrivi una replica

News

Medio Oriente, Hamas propone governo indipendente a Gaza

«È una questione complessa, ci sono ancora divergenze da colmare ma stiamo facendo progressi». Così Biden alla conclusione del vertice Nato sulla guerra in Medio…

12 Lug 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Usa 2024, le gaffe di Biden preoccupano i dem

Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ribadisce ancora una volta che intende proseguire la sua corsa presidenziale. La conferenza stampa di fine vertice Nato,…

12 Lug 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mosca: «Da Nato pericolosa escalation della tensione»

Aumentano le tensioni tra la Nato e la Russia, soprattutto dopo che Stati Uniti e Germania hanno annunciato il dispiegamento, proprio in Germania, di missili…

12 Lug 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Salute, una cattiva alimentazione costa ad ogni italiano circa 300 euro l’anno

Una cattiva alimentazione costa ad ogni italiano circa 300 all’anno (oltre ai rischi per la salute) e incide sul Prodotto interno lordo europeo, causandone una…

12 Lug 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia