Mastella attacca De Magistris: “Chi mi ripagherà”? | T-Mag | il magazine di Tecnè

Mastella attacca De Magistris: “Chi mi ripagherà”?

Infiamma la polemica a Napoli per le comunali ormai alle porte. Clemente Mastella, in particolare, ha rivolto cinque-domande-cinque alla sua vecchia conoscenza Luigi De Magistris, ora suo avversario nella corsa a palazzo San Giacomo.  Il primo quesito riguarda le inchieste di De Magistris, Mastella si domanda se lil candidato dell’Idv non debba scusarsi con le persone e le famiglie che hanno subito danni e sofferto per le sue inchieste archiviate. Poi il leader del Campanile ha chiesto al collega europarlamentare “perché sfugge al giudice naturale e non si presenta in tribunale avvalendosi dell’immunità di parlamentare europeo?”. Poi Mastella ha chiesto ancora all’ex pm “perché nell’inchiesta in cui è indagato con l’ex vicequestore Gioacchino Genchi per le intercettazioni telefoniche illegali, prima ha rovesciato tutte le responsabilità sul funzionario e poi ha disertato la convocazione del gup invocando il legittimo impedimento?”. Poi Mastella ha chiesto ancora a De Magistris “da chi riceve i fondi per la sua propaganda elettorale?”. Infine “se non ritiene offensiva una campagna elettorale tanto dispendiosa in una città che non ha nemmeno più gli occhi per piangere”.
Insomma come di vede non scorre buon sangue. Siamo andati a cercare altri dettagli sul blog del leader dell’Udeur e abbiamo scoperto che è però fermo al 1 dicembre 2009, e che l’ultimo post è dedicato indovinate a chi? Guarda caso proprio alla vecchia inchiesta di De Magistris. Chi mi ripagherà, recita il titolo. Il dibattito, a quanto pare, è fermo lì. 

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus: a livello mondiale, i contagi hanno superato i 242,6 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 242.648.151. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

22 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mercato auto, Acea: «Nel terzo trimestre, le auto ibride hanno superato il diesel per la prima volta»

Nel terzo trimestre del 2021, nell’Unione europea, le immatricolazioni di autovetture ibride elettriche (Hev) hanno rappresentato il 20,7% del mercato complessivo. Lo ha reso noto…

22 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue, Draghi: «Sulla Polonia, non ci sono alternative: le regole sono chiare»

Sulla Polonia «non ci sono alternative: le regole sono chiare». Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, intervenendo nel corso della conferenza stampa…

22 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Energia, Draghi: «Dobbiamo proteggere tutti i Paesi dell’Ue in egual misura»

Sull’energia «siamo stati espliciti con la necessità di preparare subito uno stoccaggio integrato con le scorte strategiche. Dobbiamo proteggere tutti i Paesi dell’Unione europea in egual…

22 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia