Fareitaliamag, i finiani piccoli ma con tanta voglia di fare | T-Mag | il magazine di Tecnè

Fareitaliamag, i finiani piccoli ma con tanta voglia di fare

di Fabio Germani

Da alcuni giorni è online FareItaliaMag, il magazine dell’associazione Fare Italia di Adolfo Urso che fa riferimento alla fondazione FareFuturo. Al momento il sito è ancora in versione beta, ma – assicura il direttore Domenico Naso – “lunedì saremo pronti con il quotidiano a pieno regime”. FareItaliaMag è una costola dell’ormai defunto Ffwebmagazine, il giornale diretto per due anni da Filippo Rossi (il quale ha dato vita, nel frattempo, al Futurista). Si è parlato a lungo delle motivazioni che hanno portato alla chiusura del precedente progetto editoriale. Si era detto, in un primo frangente, che la scelta era stata resa inevitabile dalla mancanza di fondi. In pochi giorni si è invece capito che c’era dell’altro. Ma, polemiche a parte, da lunedì si inizierà a fare sul serio. “Il nostro scopo è quello di stimolare l’analisi – spiega Naso a T-Mag –. Non cercheremo la provocazione ad ogni costo, piuttosto nel nostro piccolo spazio proveremo a costruire il ‘dopo Berlusconi’, che avverrà, a mio avviso, nel giro di due anni. Vogliamo rappresentare l’alternativa all’interno del centrodestra, superando il berlusconismo”. Proprio in questo, tiene a precisare il direttore, consta il punto di rottura rispetto al passato. “Ho scritto moltissimo su Ffwebmagazine, non rinnego nulla. Anzi, semmai rivendico persino le virgole. Ma si è chiusa una fase e adesso dobbiamo guardare oltre. Chi non se ne accorge è cieco”.
FareItaliaMag pubblicherà sei articoli al giorno e può vantare un’ampia schiera di collaboratori esterni. Tra le iniziative, particolarmente interessante è la sezione Ora parlo io. “Sono i contributi video dei nostri lettori – chiarisce Naso –. I video che arrivano in redazione sono tanti, non sarà facile inserirli tutti. L’idea è quella di offrire alle persone l’opportunità di esprimersi sui temi che più hanno a cuore, dal nucleare alla guerra in Libia ad esempio. Sarà piuttosto un serbatoio di idee, del ‘fare’, e non solo un fiume di parole. Non vogliamo creare commentismi che, secondo noi, sono invece il male di un certo giornalismo online”.
La tentazione è troppa e non riusciamo a esimerci dal chiedere al direttore di FareItaliaMag il suo punto di vista sull’altro giornale vicino a Futuro e Libertà, Il futurista. “Sono amici, anche se non la vediamo allo stesso modo su tutto. Avremo senz’altro un confronto talvolta duro e serrato, ma rispettoso. Non scadrà mai sul personale, ecco”. (Neanche il tempo di attaccare il telefono che scopriamo un fondo al vetriolo di FareItaliaMag in risposta ad una critica del Futurista nei riguardi della fondazione FareFuturo.)
Quali, dunque, le prospettive per il nuovo quotidiano diretto da Domenico Naso? “Noi nasciamo piccoli, ma con tanta voglia di fare. Vogliamo – ribadisce – diventare una voce di riferimento nel centrodestra, ma che vada al di là degli -ismo. Quindi oltre il berlusconismo e anche, soprattutto, oltre l’antiberlusconismo”.

 

4 Commenti per “Fareitaliamag, i finiani piccoli ma con tanta voglia di fare”

  1. […] Il concetto è stato espresso ieri da Domenico Naso, direttore di FareItaliaMag, interpellato da T-Mag e ribadito dall'esponente di Fli, Andrea Ronchi, in un'intervista al giornale che fa riferimento ad […]

  2. […] Naso, direttore di FareItaliaMag, l'altra costola di Ffwebmagazine, ha sostenuto in una recente intervista quanto sia fondamentale guardare “oltre” Berlusconi. Eppure non sono da escludersi “confronti […]

  3. […] I due rispettivamente alla guida de il Futurista e di Farefuturo Mag (che T-Mag ha sentito qui e qui) sono due vivacissimi commentatori dei fatti politici e di attualità. Spesso i due sono su […]

  4. […] in una nuova veste grafica nella giornata di lunedì, come annunciato dal direttore Domenico Naso (intervistato ad aprile da T-Mag in vista del lancio del magazine). Il sitodel giornale online presenta una […]

Leave a Reply to Il Futurista e Fareitaliamag, fratelli coltelli, così lontani eppure alle volte così vicini | T-Mag

News

Germania, l’addio di Merkel: «Provo innanzitutto gratitudine»

Angela Merkel ha “salutato” la Germania. «Oggi provo innanzitutto gratitudine e umiltà di fronte all’incarico che così a lungo ho tenuto», ha detto alla cerimonia…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Oms: «Ancora nessun decesso per Omicron»

Secondo l’Oms al momento non si hanno informazioni su eventuali decessi legati alla nuova variante Omicron del Covid. Lo ha sottolineato oggi un portavoce dell’agenzia…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, ok a provvedimento che evita lo shutdown

Il Congresso americano ha approvato il provvedimento che evita lo shutdown e finanzia il governo fino a febbraio. Dopo la Camera (che aveva approvato in…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: “Nel 2021 si prevede un aumento del Pil pari al 6,3% e nel 2022 del 4,7%”

“Nel biennio 2021-2022 si prevede una crescita sostenuta del Pil italiano (+6,3% quest’anno e +4,7% il prossimo). L’aumento del Pil sarà determinato prevalentemente dal contributo della…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia