Castelli: Rifiutai di trattare con la mafia su 41 bis | T-Mag | il magazine di Tecnè

Castelli: Rifiutai di trattare con la mafia su 41 bis

Quando era ministro della Giustizia, nel periodo 2003-2004, Roberto Castelli si rifiutò di trattare con la mafia. A riferirlo è stato lo stesso Castelli nell’ambito di una conferenza stampa organizzata dal Pdl per denunciare l’atteggiamento “disponibile” del centrosinistra rispetto alla revoca del 41 bis tra il ’92-’93. “Il 41bis, che io ho stabilizzato, è un regime veramente duro e i mafiosi lo temono. Ci giunse la proposta di una pubblica scelta di dissociazione – ha raccontato Castelli –. Si sarebbero arresi allo Stato a patto di avere una contropartita. Fu una decisione presa in piena coscienza in accodo con importantissimi magistrati. Io, ma non solo io, ho ritenuto che con la mafia non si può intavolare alcuna trattativa. Misi quindi sul piatto della bilancia questa offerta e il fatto che si dovesse trattare e decisi per il no. Non volevo assolutamente che si potesse pensare che lo Stato avesse intavolato una trattativa. Io in quegli anni ho preso importanti decisioni in assoluta solitudine”.

 

Scrivi una replica

News

Elezioni Russia, Putin: “Bene Russia Unita, ha confermato la leadership”

“Il partito ha affrontato il compito di confermare la sua leadership, il compito è stato ovviamente realizzato”. Lo ha detto il presidente russo, Vladimir Putin,…

20 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Russia, sono almeno otto le vittime della sparatoria all’Università di Perm

Sono almeno otto le vittime della sparatoria avvenuta all’Università Statale di Perm, in Russia. Secondo i media a sparare sarebbe stato uno studente 18enne della…

20 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Fico:”Regole su Green Pass varranno anche per la Camera”

“Oggi, come è sempre stato, quello che accade fuori, accadrà dentro il Parlamento. Quindi le regole che varranno per fuori varranno per la Camera”. E’…

20 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, oggi parte la somministrazione della terza dose

Oggi al via alla somministrazione della terza dose del vaccino anti-covid19. Si parte dalle persone immunocompromesse, trapiantati e malati oncologici con determinate specificità. Si tratta…

20 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia