Le gaffe di Benedetto XVI su internet | T-Mag | il magazine di Tecnè

Le gaffe di Benedetto XVI su internet

L’episodio più eclatante è stato il caso di Richard Williamson. Era il gennaio del 2009 e Benedetto XVI decise di togliere la scomunica ai quattro vescovi seguaci di Marcel Lefebvre. Tra di essi il britannico Richard Williamson. Bastarono poche ore ai giornalisti di tutto il mondo per scovare agilmente su internet le sue deliranti dichiarazioni di convinto negazionismo della shoah e delle camere a gas nei lager. Protestò la comunità ebraica, si risentirono gli uffici della Curia romana responsabili dei rapporti con gli ebrei, diverse conferenze episcopali in giro per il mondo recapitarono in Vaticano scorno e incredulità. Una tempesta che si quietò solo dopo mesi di chiarificazioni e consultazioni e che si concluse con un atto almeno altrettanto inedito per un romano Pontefice: una lettera ai vescovi di tutto il mondo per chiarire l’intenzione della revoca della scomunica e ammettere, tra l’altro, che il Vaticano avrebbe potuto gestire tempestivamente il problema se solo avesse prestato più attenzione a internet. Non era la prima e non sarebbe stata l’ultima volta che Ratzinger “inciampava” in un incidente diplomatico e mediatico di portata globale.

Continua a leggere su Linkiesta

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus: a livello mondiale, i contagi hanno superato i 242,6 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 242.648.151. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

22 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mercato auto, Acea: «Nel terzo trimestre, le auto ibride hanno superato il diesel per la prima volta»

Nel terzo trimestre del 2021, nell’Unione europea, le immatricolazioni di autovetture ibride elettriche (Hev) hanno rappresentato il 20,7% del mercato complessivo. Lo ha reso noto…

22 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue, Draghi: «Sulla Polonia, non ci sono alternative: le regole sono chiare»

Sulla Polonia «non ci sono alternative: le regole sono chiare». Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, intervenendo nel corso della conferenza stampa…

22 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Energia, Draghi: «Dobbiamo proteggere tutti i Paesi dell’Ue in egual misura»

Sull’energia «siamo stati espliciti con la necessità di preparare subito uno stoccaggio integrato con le scorte strategiche. Dobbiamo proteggere tutti i Paesi dell’Unione europea in egual…

22 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia