Migranti. Ancora scintille tra Francia e Italia | T-Mag | il magazine di Tecnè

Migranti. Ancora scintille tra Francia e Italia

Il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, alla Camera aveva illustrato il piano secondo cui, tramite un permesso di soggiorno temporaneo, i migranti – soprattutto tunisini – intenzionati a raggiungere altri paesi europei avrebbero potuto circolare senza problemi nell’area Schengen. Ma la Francia, si è saputo, ha respinto al mittente l’iniziativa, tant’è che il ministero dell’Interno transalpino ha inviato una direttiva ai prefetti che di fatto rende inapplicabile il piano italiano. “All’interno dello spazio Schengen – ha spiegato il ministro dell’Interno francese, Claude Guéant – non basta avere un’autorizzazione di soggiorno in uno degli stati membri ma sono necessari documenti di identità e, soprattutto, una giustificazione di risorse”. Dal canto suo, Maroni ha osservato “un atteggiamento di ostilità” da parte della Francia nei confronti dell’Italia sul tema dell’immigrazione.

 

1 Commento per “Migranti. Ancora scintille tra Francia e Italia”

  1. […] non condivide affatto la posizione francese sul tema dell'immigrazione. Da più giorni il governo italiano sta tentando di appellarsi al senso […]

Scrivi una replica

News

Biden all’Onu: «Rimanere vigili sulla minaccia del terrorismo»

«Dobbiamo anche rimanere vigili sulla minaccia del terrore, che il terrorismo pone a tutte le nostre nazioni, che provenga da regioni lontane del mondo o…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Pnnr, Draghi: «Determinati a prevenire qualsiasi tentativo di frodi e infiltrazioni criminale»

«L’arrivo dei fondi del Next generation Eu è una grande sfida per tutti i Paesi europei e in particolare per l’Italia». Lo ha scritto il…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Biden all’Onu: «Decennio decisivo per il nostro mondo»

«È un decennio decisivo per il nostro mondo». Così il presidente degli Stati Uniti Joe Biden nel suo primo discorso all’Assemblea generale delle Nazioni Unite.…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Corte europea dei diritti umani: «Mosca responsabile della morte dell’ex spia Alexander Litvinenko»

La Russia è responsabile dell’assassinio dell’ex agente del Kgb, Alexander Litvinenko, ucciso tramite polonio a Londra nel 2006. Lo sostiene la Corte europea dei diritti…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia