Libia. L’Italia non parteciperà ai bombardamenti | T-Mag | il magazine di Tecnè

Libia. L’Italia non parteciperà ai bombardamenti

L’Italia non parteciperà ai bombardamenti in Libia. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, durante il Cdm. Alla base della decisione il passato colonialista dell’Italia in Libia che non renderebbe “comprensibile un maggiore impegno” rispetto a quello profuso finora. Con la concessione di basi militari, ha dunque ricordato il premier, “facciamo già abbastanza”. Tutto ciò mentre il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, il premier Britannico, David Cameron, e il presidente francese Nicolas Sarkozy, in un intervento congiunto pubblicato sull’International Herald Tribune, su Le Figaro e sul Times hanno ribadito come Gheddafi debba abbandonare il potere. Lasciarlo governare, dopo le atrocità compiute, “sarebbe un tradimento inconcepibile”.

 

Scrivi una replica

News

Ue, la Commissione europea propone la sospensione del Patto di Stabilità anche nel 2021

«Sulla base delle indicazioni attuali, la clausola di salvaguardia generale», che da un anno ha sospeso il Patto di Stabilità e crescita, «rimarrebbe attiva nel…

3 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Spazio, nuova missione per Samantha Cristoforetti

Samantha Cristoforetti, la prima astronauta italiana dell’Esa, tornerà sulla Stazione spaziale internazionale (Iss) nella primavera del prossimo anno. Il programma prevede, tra le altre cose,…

3 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Parlamento europeo, partito di Orban lascia Ppe

«Gli emendamenti delle regole del gruppo del Ppe sono chiaramente una mossa ostile contro Fidesz. Limitare i nostri eurodeputati nella loro capacità di rappresentare i…

3 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Birmania, uccisi altri sei protestanti

Durante le proteste antigolpe, l’esercito militare birmano ha ucciso altri 6 manifestanti, portando così a 12 i totale delle vittime dall’inizio delle proteste.…

3 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia