Facci spiega papà Bettino a Stefania Craxi | T-Mag | il magazine di Tecnè

Facci spiega papà Bettino a Stefania Craxi

Stefania Craxi, in un’intervista ad A, si è permessa di dare alcuni consigli a Berlusconi. Noi l’abbiamo definita una sorta di exit strategy. Nel fare ciò, Stefania Craxi ha più volte ricordato il padre Bettino quale modello ideale. Circostanza che non è piaciuta al giornalista Filippo Facci, il quale sul Post risponde, rivolgendosi direttamente a lei quasi fosse una lettera aperta, in questo modo: “Ti spiego una cosa, e la spiego a chi – tu – conosce Craxi indubbiamente come padre ma forse meno come politico, visto che alla materia sei arrivata tardi. La cosa è questa: Bettino Craxi pensava che un uomo, figurarsi un amico, viene prima di qualunque idea; pensava che le critiche anche feroci si fanno immediatamente prima o immediatamente dopo una guerra, mai durante, e mai soprattutto durante una battaglia che pare definitiva. Di questo sono abbastanza certo: Craxi pensava che gli amici non si tradiscono, o meglio: che si devono attaccare nei loro momenti di forza e non di difficoltà. Altrimenti il rischio è quello di sembrare – e non lo meriti, Stefania – in fase di auto-ripulitura, non coraggiosi. Non dire quello che avrebbe fatto o detto tuo padre: perché non avrebbe fatto o detto niente del genere. L’esempio storico più eclatante, a volerne cercare uno senza impegno, rimane il suo comportamento con Francesco Cossiga all’inizio degli anni Novanta: mezza Italia diceva che era pazzo – non solo il Pci e la magistratura, ma anche tutta la direzione nazionale del Psi – ma Bettino fu leale e non lo mollò mai, perché questo era l’uomo. Fu uno dei tanti comportamenti di Craxi che non fu ripagato: Cossiga si dimise all’inizio del 1992 e rifiutò implicitamente l’incarico di primo ministro a tuo padre, ma questo fa parte della triste parabola di Bettino Craxi”.

 

1 Commento per “Facci spiega papà Bettino a Stefania Craxi”

  1. marco tortoreto

    buon giorno sig, Facci,
    ho letto il suo articolo, credo lei debba studiarsi meglio la storia del P.S.I dagli anni 60′ al suo declino con le vicende del sig. Bettino Craxi. Il sig. Craxi, ha tradito tutti, gli amici, il partito, il paese, gli ideali, forse discutibili, di cui si era fatto portatore. Vinse le sue battaglie all’interno del partito con l’arroganza e l’inganno. Ne furono testimoni i vecchi militanti del partito che uscirono piangendo dalle riunioni delle sezioni.
    si conceda il tempo per informarsi prima di scrivere sig Facci.
    In ogni caso, La Storia, il Paese, e forse Dio l’hanno gia’ giudicato, senza che i presidenti Bunga-bunga e i loro soldatini di carta pesta si straccino le vesti nel suo ricordo.
    buona giornata sig. facci

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Draghi: «Possiamo guardare al futuro con prudente ottimismo e fiducia»

«Si può guardare al futuro con prudente ottimismo e fiducia». Così il presidente del Consiglio, Mario Draghi, intervenendo nel corso di una conferenza stampa, al…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, sparatoria a Indianapoli: otto i morti

Sono almeno otto le vittime e quattro i feriti della sparatoria  in un deposito della FedEx vicino all’aeroporto internazionale di Indianapolis (Indiana). L’autore della strage,…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Merkel: “Situazione molto seria”

Purtroppo dobbiamo dire di nuovo: la situazione è seria e cioè molto seria. La terza ondata della pandemia la fa da padrone. Lo ha detto…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Giovannini: “50miliardi per trasporti e infrastrutture: la metà saranno spesi per il Sud”

Nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza ai trasporti e alle infrastrutture sono destinati 50 miliardi , di cui la metà al Sud. Lo…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia