Leader schiavi dell’opinione pubblica | T-Mag | il magazine di Tecnè

Leader schiavi dell’opinione pubblica

di Carlo Buttaroni

I leader sono schiavi dell’opinione pubblica, ne osservano ogni più lieve movimento e sussulto, sempre pronti ad assecondarla, senza che a nessuno venga in mente che qualche volta l’opinione pubblica ha torto e senza che nessuno abbia il coraggio di affermare e di difendere qualcosa in cui crede veramente, anche contro le idee correnti. O dando almeno la possibilità all’opinione pubblica, una volta ogni tanto, di scegliere un fatto anziché un sogno.
D’altra parte, chi se la sente di contraddire la fonte primaria di democrazia e legittimità? Non i politici, alla ricerca di consensi e di voti; non le tv e i giornali, perché ci sono copie da vendere e obiettivi di audience da raggiungere a tutti i costi; non gli uomini di economia e di azienda, perché hanno tutti qualcosa da vendere a qualcuno; non gli intellettuali, che sono di solito pagati (e appagati) dai primi tre.

 

Scrivi una replica

News

Biden all’Onu: «Rimanere vigili sulla minaccia del terrorismo»

«Dobbiamo anche rimanere vigili sulla minaccia del terrore, che il terrorismo pone a tutte le nostre nazioni, che provenga da regioni lontane del mondo o…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Pnnr, Draghi: «Determinati a prevenire qualsiasi tentativo di frodi e infiltrazioni criminale»

«L’arrivo dei fondi del Next generation Eu è una grande sfida per tutti i Paesi europei e in particolare per l’Italia». Lo ha scritto il…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Biden all’Onu: «Decennio decisivo per il nostro mondo»

«È un decennio decisivo per il nostro mondo». Così il presidente degli Stati Uniti Joe Biden nel suo primo discorso all’Assemblea generale delle Nazioni Unite.…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Corte europea dei diritti umani: «Mosca responsabile della morte dell’ex spia Alexander Litvinenko»

La Russia è responsabile dell’assassinio dell’ex agente del Kgb, Alexander Litvinenko, ucciso tramite polonio a Londra nel 2006. Lo sostiene la Corte europea dei diritti…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia