Calunnia pluriaggravata, fermato Ciancimino | T-Mag | il magazine di Tecnè

Calunnia pluriaggravata, fermato Ciancimino

Con l’accusa di calunnia pluriaggravata nei confronti dell’ex capo della Polizia, Gianni De Gennaro, è stato disposto a Parma il fermo a Massimo Ciancimino, figlio dell’ex sindaco mafioso di Palermo, Vito, su ordine della Procura di Palermo. Il fermo ha carattere di urgenza “per pericolo di fuga”. Massimo Ciancimino, è l’accusa, avrebbe manomesso un documento tra quelli resi alla procura in cui compare il nome del direttore del Dipartimento delle informazioni per la sicurezza. Il nome di De Gennaro, è emerso dalla perizia, sarebbe stato scritto in un momento successivo rispetto alla redazione del manoscritto. “La perizia – ha spiegato il pm Antonio Ingroia – ha accertato che è stata eseguita una sorta di fotomontaggio. La parte in cui viene citato De Gennaro è stata prelevata da un altro documento scritto da Vito Ciancimino e incollata sul pizzino scritto a mano dal figlio Massimo e consegnato a noi in fotocopia”.

 

Scrivi una replica

News

Ue, la Commissione europea propone la sospensione del Patto di Stabilità anche nel 2021

«Sulla base delle indicazioni attuali, la clausola di salvaguardia generale», che da un anno ha sospeso il Patto di Stabilità e crescita, «rimarrebbe attiva nel…

3 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Spazio, nuova missione per Samantha Cristoforetti

Samantha Cristoforetti, la prima astronauta italiana dell’Esa, tornerà sulla Stazione spaziale internazionale (Iss) nella primavera del prossimo anno. Il programma prevede, tra le altre cose,…

3 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Parlamento europeo, partito di Orban lascia Ppe

«Gli emendamenti delle regole del gruppo del Ppe sono chiaramente una mossa ostile contro Fidesz. Limitare i nostri eurodeputati nella loro capacità di rappresentare i…

3 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Birmania, uccisi altri sei protestanti

Durante le proteste antigolpe, l’esercito militare birmano ha ucciso altri 6 manifestanti, portando così a 12 i totale delle vittime dall’inizio delle proteste.…

3 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia