Firefox dimostra che la privacy è morta | T-Mag | il magazine di Tecnè

Firefox dimostra che la privacy è morta

Le discussioni su “web e privacy” sono spesso accanite: “Conoscono le nostre preferenze, la nostra posizione geografica, i nostri amici…”. A prima vista sembra un problema enorme. Ma non è così. La realtà è un’altra. Lo dimostrano i fatti. Firefox è il browser più diffuso al mondo. E Firefox 4 consente di attivare una “opzione antitracciamento dei dati personali”, che in inglese si chiama “Do Not Track”. Ebbene, rivela Jules Polonetsky, fondatore del Future of Privacy Forum, che solo l’uno per cento degli utenti si avvale di questa possibilità. Perché? Problemi tecnici? Difficile crederlo: basta andare alla pagina delle “opzioni avanzate” dove è anche possibile cancellare i cookies, un’attività svolta da oltre il 20 % degli utenti Firefox. E Polonetsky dice che ormai da un decennio solo l’uno per cento degli utenti (nel caso di Aol o DoubleClick) si preoccupa di difendere la propria privacy quando viene loro offerta l’occasione. E allora?

Continua a leggere su Personal Media

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Usa: meno di 40 mila casi in 24 ore

Gli Stati Uniti hanno registrato meno di 40mila casi nelle ultime 24 ore, stando al consueto bollettino della Johns Hopkins University, un dato che non…

5 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Congo, ucciso magistrato che indagava su morte Attanasio

È stato ucciso in Congo il magistrato militare che indagava sull’agguato in cui sono morti l’ambasciatore italiano Luca Attanasio, il carabiniere di scorta Vittorio Iacovacci…

5 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, netto calo dei casi in Gran Bretagna

Continuano a calare notevolmente i casi di coronavirus in Gran Bretagna, dove nelle ultime 24 ore su 863mila tamponi effettuati, solo 6.500 sono risultati positivi.…

5 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Nuova Zelanda, terremoto di magnitudo 8.1 al largo: allarme tsunami rientrato

Dopo le tre scosse di magnitudo 6.9, 7.1, 8.1, a largo della Nuova Zelenda, si era alzata l’allerta di tsunami, ma l’allarme è rientrato dopo…

5 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia