Milano. La lettera di Berlusconi agli elettori | T-Mag | il magazine di Tecnè

Milano. La lettera di Berlusconi agli elettori

“Con la nostra vittoria la capitale morale ed economica sosterrà e rafforzerà il governo e confermerà Milano città delle opportunità e della vera solidarietà”. È quanto scrive il premier Silvio Berlusconi nella lettera ai milanesi che da ieri arriva nelle case degli elettori. Nella lettera è un confronto diretto con la sinistra. “Entro il 2015 Milano avrà due linee della metropolitana, 5 nuovi parchi, 180mila metri quadri di verde in più. Saranno raddoppiati gli spazzini di quartiere, azzerati i campi nomadi, potenziato il pattugliamento dei vigili nelle periferie e ulteriormente raddoppiati gli anziani assistiti a domicilio”, questa è la città che promette Berlusconi. Al contrario, in caso di vittoria di Pisapia e della sinistra, ci saranno “nuove spese senza criterio, per coprire le quali servono nuove tasse”. E poi, aggiunge il premier, “introdurranno l’addizionale Irpef, aumenteranno l’Ici per i negozi, e tutte le tariffe e i tributi locali. Vogliono liberalizzare le droghe e le moschee nei quartieri. La sinistra vuole una Milano città aperta ai clandestini e ai campi Rom”.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, a livello mondiale sono state contagiate 40,4 milioni di persone

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 40.464.761. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

20 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Oms: casi in aumento in Europa, errori su quarantena

I casi di coronavirus sono tornati a crescere in Europa, soprattutto in alcuni paesi. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) questo potrebbe essere dipeso da…

20 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Nagorno-Karabakh, ministro azero da Pompeo il 23 ottobre

Il ministro degli Esteri azero, Jeyhun Bayramov, incontrerà a Washington il 23 ottobre il segretario di Stato Usa, Mike Pompeo, più i rappresentanti degli altri…

20 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Mattarella: «In questa fase serve responsabilità collettiva»

«In questa fase serve la responsabilità collettiva, comportamenti diffusi». Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, intervenendo in occasione della cerimonia di di…

20 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia