Sballottaggio. E adesso o si fa Milano o si muore | T-Mag | il magazine di Tecnè

Sballottaggio. E adesso o si fa Milano o si muore

MORATTI VS PISAPIA. UNO SCONTRO FUORI CONTROLLO

Se Sparta piange, Atene non ride. Mai come in questo momento deve suonare appropriato questo modo dire, con Napoli e Milano, le due capitali agli antipodi d’Italia, rispettivamente del mezzogiorno e del nord, che si trovano ad affrontare

 nel massimo dell’incertezza i ballottaggi che decideranno del loro prossimo futuro amministrativo. A Napoli tutto si gioca sul fronte dell’emergenza rifiuti e del personalissimo scontro tra Lettieri e De Magistris, due candidati che hanno aperto tra loro una distanza molto più grande di quella che c’è tra Napoli e il capoluogo lombardo. A Milano le cose stanno anche peggio, perché tra Pisapia e Moratti si gioca una partita che va molto oltre le loro dirette intenzioni e responsabilità: c’è in gioco l’immagine del Premier, la sorte del Governo nazionale, la virilità elettorale della Lega, e il dòmino del potere scandito dall’improrogabilità delle scadenze istituzionali. Due città che dunque vivono un momento decisivo e sul cui elettorato è posto un peso insopportabile che riguarda l’intero Paese: la durata della legislatura è agitata a mo’ di spauracchio nei comizi rionali, dove i voti si contano non per alzata di mano, ma per alzata di spalle: quelle di chi non ci crede più e torna a casa o a lavorare. Per amor di statistica diremo anche che le rappresentanze calcistiche delle due metropoli nell’ultima occasione in cui si sono incontrate si sono lasciate con un pareggio, a testimonianza di un momento che le vede appaiate al di sotto delle rispettive legittime aspettative. Così lontane, Milano e Napoli, eppure per tutta questa settimana così vicine. Un dato che suona a favore di una parte piuttosto che un’altra, perché questa coincidenza racconta un po’ di quando l’Italia s’è fatta, e di quanto questo sia avvenuto più nel caos che nella determinazione di un ordine nuovo e risolutore. Deve passare la settimana. Poi, finalmente, di nuovo odiati fratelli.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, a livello mondiale i contagi hanno superato i 45,1 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 45.179.529. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

30 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Attentato Nizza, gruppo tunisino rivendica attacco

La procura antiterrorismo di Tunisi ha aperto un’inchiesta dopo che un sedicente gruppo terroristico “Al Mahdi nel sud della Tunisia” ha rivendicato, tramite un post…

30 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, impennata di contagi in Svizzera: 9mila nelle ultime 24 ore

La Svizzera nelle ultime 24 ore ha registrato oltre 9mila nuovi casi e 52 decessi. A riferirlo sono state le autorità sanitarie alle prese con…

30 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, la Francia torna in lockdown

La Francia è tornata in lockdown, ma a differenza di quello primaverile, questa volta rimarranno aperte le scuole, gli uffici, le fabbriche e tutto il…

30 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia