Ballottaggio. Le calde giornate di Milano | T-Mag | il magazine di Tecnè

Ballottaggio. Le calde giornate di Milano

MORATTI VS. PISAPIA. TRA POLEMICHE E PRESUNTE AGGRESSIONI

Gli ultimi giorni di campagna elettorale sono risultati piuttosto aspri. Soprattutto a Milano dove si è consumato qualche gesto ben sopra le righe (la madre dell’assessore Alan Rizzi sarebbe stata aggredita sabato da un sostenitore di Pisapia, salvo registrarsi accuse reciproche in questo senso). A fare da cornice alle calde giornate milanesi, anche la “sorpresa” annunciata (ma inizialmente non svelata) da Calderoli che prevede un accordo Berlusconi-Lega secondo cui alcuni ministeri potrebbero essere trasferiti da Roma a Milano.

Eventualità non condivisa non solo dal sindaco della capitale, Gianni Alemanno, e dalla presidente della Regione Lazio, Renata Polveini, ma anche da altri esponenti del Pdl. A cercare un compromesso tra le parti è stato lo stesso presidente del Consiglio spiegando che il decentramento riguarderebbe sostanzialmente l’istituzione di alcuni dipartimenti. “Ci sono già a Milano dipartimenti delle opere pubbliche e del provveditorato scolastico. Penso che non ci sia nessuna difficoltà a che alcuni ministeri possano venire a Napoli e in altre città anche del sud e che potranno essere in grado di lavorare conoscendo da vicino le situazioni”, ha spiegato a tale proposito il premier. Sul fronte delle aggressioni, intanto, le polemiche non si placano. E a gettare benzina sul fuoco è la testimonianza di una donna, Shirin Kieayed, la quale a Radio Popolare ha raccontato ciò che ha visto sabato ai mercati rionali. “Ho deciso di espormi con nome e cognome – ha spiegato la donna – perché ho assistito direttamente a quanto avvenuto. Ho sentito la voce dei sostenitori di Pisapia e di quelli della Moratti che cercavano di sovrastarli. La signora Rizzi si è avvicinata a uno dei sostenitori del candidato del centrosinistra cercando di farlo tacere, strattonandolo e tirandolo per un braccio. Lui si è girato e le ha risposto ma non l’ha spinta, né colpita. Lei si è seduta a terra di propria volontà. Una volta seduta ha cominciato a gridare di essere stata aggredita”. Da par suo il candidato del centrosinistra, Giuliano Pisapia, ha chiesto al questore di Milano un incontro per “il clima di tensione a causa della violenta campagna diffamatoria” nei suoi confronti. Sempre Berlusconi ha parlato di clima molto preoccupante.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, quarantena e tampone obbligatori per chi viene in Italia dal Regno Unito

Quarantena obbligatoria di 5 giorni con obbligo di tampone per chi arriva in Italia dal Regno Unito. Lo prevede un’ordinanza firmata dal ministro della Salute,…

18 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Spagna, dal 26 giugno via obbligo mascherine all’aperto

Anche la Spagna, come la Francia alcuni giorni fa, ha annunciato che a breve toglierà l’obbligo di mascherina all’aperto. A riferirlo il premier Pedro Sanchez,…

18 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, Trump: «Deciderò se ricandidarmi dopo elezioni midterm»

L’ex presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, è tornato a parlare non escludendo una sua ricandidatura nel 2024, ipotesi di cui si discute da tempo.…

18 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Novara, sindacalista muore investito da un camion durante una manifestazione

Adil Belakhdim, 37 anni, coordinatore interregionale dei SiCobas, è morto questa mattina investito da un camion. L’episodio è avvenuto davanti ai cancelli della Lidl di…

18 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia