La verità del direttore Tommaso Tessarolo sulle motivazioni di Sky e i soldi | T-Mag | il magazine di Tecnè

La verità del direttore Tommaso Tessarolo sulle motivazioni di Sky e i soldi

CURRENT TV

Sul suo blog all’interno del sito del Fatto Quotidiano, il direttore di Current Tv, Tommaso Tessarolo, spiega la verità sui soldi e sull’assenza di trattativa con Sky che determinerà la chiusura del canale di Al Gore. È un lungo “racconto”, quello di Tessarolo. “Non abbiamo MAI chiesto 10 milioni di dollari – anticipa il direttore di Current Tv –. Dopo l’indignazione manifestata a SKY per la sua decisione, SKY ha chiesto a Current TV di fare una proposta: e abbiamo chiesto 4.3 milioni di euro l’anno, il 30% in più di quanto percepivamo. Punto”. Prosegue Tessarolo: “Già questo basterebbe per affermare con assoluta certezza che le dichiarazioni di SKY sono false: ci hanno cancellato deliberatamente, prima di qualsiasi trattativa; una volta fatto loro presente la gravità di quanto stavano facendo ci hanno chiesto “quanto volete?” – e per iniziare una trattativa quindi abbiamo proposto un 30% in più. E’ molto grave che venga scritto e comunicato agli abbonati SKY e quindi diffusa per mezzo stampa una informazione completamente FALSA”.
“Chi vuole capire i dettagli di quello che è successo e leggere le prove – è l’invito infine di Tessarolo – venga pure avanti in quello che ora diventa un racconto, e sarà lungo”.

 

1 Commento per “La verità del direttore Tommaso Tessarolo sulle motivazioni di Sky e i soldi”

  1. manuela

    io sinceramente penso che per tutta una questione di soldi ne stanno facendo una gran storia, neanche fosse un affare di stato. sentitamente delusa e sconcertata da tutta questa polemica fomentata attraverso giornali e televisione circa la chiusura di Current tv. la trovo una vera assurdità!

Leave a Reply to manuela

News

Gualtieri: «Rinvio tasso per tutte le imprese con perdite»

«Il governo si appresta a varare grazie allo scostamento da 8 miliardi nuove misure a partire dal rinvio delle nuove scadenze tributarie per i settori…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bankitalia: «La ripresa nel 2021 sarà più lenta del previsto»

«La ripresa nel 2021 sarà verosimilmente più lenta del previsto. Nel quarto trimestre 2020, è plausibile una flessione del Pil anche se più contenuta rispetto…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Titoli di Stato: spread Btp/bund a 117 punti

All’avvio dei mercati finanziari lo spread tra Btp e Bund si è attestato a quota 117 punti.…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Petrolio: Wti a 43,52 dollari al barile e Brent a 46,50 dollari

All’avvio dei mercati asiatici il greggio texano Wti è stato scambiato a 43,52 dollari al barile mentre il Brent è stato scambiato a 46,50 dollari.…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia