L’appello di Berlusconi: Milano non sia la Stalingrado d’Italia | T-Mag | il magazine di Tecnè

L’appello di Berlusconi: Milano non sia la Stalingrado d’Italia

BALLOTTAGGIO

Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, torna a parlare della candidatura di Giuliano Pisapia a sindaco di Milano e spiega i motivi per cui a suo avviso non può subentrate a Letizia Moratti: “Alla vigilia dell’Expò 2015 – è l’appello di Berlusconi sul sito del Pdl –, Milano non può diventare una città islamica, una zingaropoli piena di campi rom e assediata dagli stranieri a cui la sinistra dà anche il diritto di voto. Non consegnate la città all’estrema sinistra. Domenica e lunedì dobbiamo andare a votare per difendere i nostri interessi, i nostri diritti e la nostra libertà per una Milano più bella, più ordinata e più sicura”, non cedendo così “al rischioso programma della sinistra appoggiata dai centri sociali e da frange estremiste”.
“Per noi – prosegue Berlusconi – non è una priorità costruire una moschea, avere centri sociali spacciati per residenze artistiche e creative, rivedere le strade piene di bandiere rosse e falci e martello come nei giorni scorsi, avere un sindaco che pare vada a prendere il caffè ogni giorno con i centri sociali, scegliere chi vuole fare di Milano la Stalingrado d’Italia”. L’Expò, aggiunge ancora il premier, “che farà conoscere la città, porterà posti di lavoro, ricchezza, milioni di visitatori e sarà una grande occasione per alberghi, ristoranti, negozi”. E infine l’appello: “Albertini e la Moratti hanno sempre mantenuto i loro impegni e scegliendo il centrodestra sarà ancora così. Grazie alla Moratti tasse e tariffe per i servizi pubblici sono le più basse in Italia”.

 

1 Commento per “L’appello di Berlusconi: Milano non sia la Stalingrado d’Italia”

  1. […] Sempre Berlusconi aveva non a caso parlato di clima molto preoccupante (mentre sul sito del Pdl invita gli elettori a evitare che Milano diventi la Stalingrado d'Italia). Ma ecco che la stretta di mano […]

Scrivi una replica

News

Coronavirus, oltre 44 milioni di casi nel mondo

I casi di coronavirus accertati nel mondo hanno superato oggi quota 44 milioni, secondo l’ultimo bollettino della Johns Hopkins University. Nel dettaglio da inizio pandemia…

28 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Gualtieri: «Momento difficile, ma ce la faremo anche questa volta»

«Possiamo ripartire e abbiamo davanti a noi una prospettiva di rilancio, sviluppo e crescita grazie anche alle risorse europee». Lo ha detto il ministro dell’Economia,…

28 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, von der Leyen: «Dobbiamo intensificare la risposta dell’Ue»

In questa fase dell’emergenza sanitaria, «dobbiamo intensificare la nostra risposta dell’Unione europea». Lo ha detto la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen. «Invito gli…

28 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Michel: «3 o 4 vaccini entro l’inizio del 2021»

Il presidente del Consiglio europeo Charles Michel, intervistato da Rtl France, ha reso noto che l’Ue si augura che tra la fine del 2020 l’inizio…

28 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia