Formigoni spiega al Giornale perché non ha smesso di sostenere Letizia Moratti | T-Mag | il magazine di Tecnè

Formigoni spiega al Giornale perché non ha smesso di sostenere Letizia Moratti

BALLOTTAGGIO

Sulle pagine del Giornale, il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, risponde al direttore Alessandro Sallusti, reo – a detta dello stesso Formigoni – di avere frainteso alcune sue dichiarazioni. “Formigoni ha dichiarato che in fondo lui lavorerebbe bene con Pisapia”, aveva scritto Sallusti in un editoriale di ieri. “Alt, questo non è vero – è la risposta del diretto interessato –. Rispondendo ad una domanda che tendeva a farmi dire quello che Lei ha scritto, ho invece detto qualcosa di radicalmente diverso: ‘Come Presidente di Regione ho lavorato con Sindaci e Presidenti di Provincia di ogni colore. Quando i cittadini si sono pronunciati, io istituzionalmente collaboro con tutti coloro che i cittadini hanno mandato. Fin quando c’è la campagna elettorale tento di convincere gli elettori a scegliere’”. Cosicché, tiene a precisare il presidente della Regione Lombardia, i cittadini milanesi sentiranno “con nettezza e senza infingimenti l’incoraggiamento a votare per Letizia Moratti per mille e un motivi, dall’Expo, agli aiuti alle famiglie e agli anziani, alle politiche giovanili, a quelle del lavoro e dell’impresa”. Da qui, invece, è l’elenco dei motivi per non votare Pisapia, sostanzialmente i medesimi che vanno ripetendo da giorni gli esponenti del centrodestra: “l’apertura pressoché indiscriminata dei campi rom, l’apertura dei concorsi pubblici agli stranieri, la volontà di costruire un grande centro islamico con annessa moschea, l’istituzione di un registro delle unioni civili, il privilegio al prelievo sull’utilizzo e consumo della città (cioè più tasse), il diritto di voto agli stranieri… Per non parlare di antiche proposte fatte dal deputato Pisapia negli anni scorsi, e mai smentite dal Pisapia candidato Sindaco: dalla costruzione di strutture pubbliche nelle quali acconsentire ai tossicodipendenti di assumere droghe, compresa l’eroina, alla depenalizzazione dello spaccio di droga, alla legalizzazione dell’eutanasia”.
“Cento e cento motivi – conclude Formigoni – per non votare Pisapia e per spingere noi tutti da qui a domenica a impegnarci ancor di più per votare e far votare Letizia Moratti”.

 

1 Commento per “Formigoni spiega al Giornale perché non ha smesso di sostenere Letizia Moratti”

  1. senso

    DOBBIAMO STARE TUTTI UNITI!!!
    in gioco c’è il futuro della nostra città…
    Formigoni sta facendo un gran lavoro per il ballottaggio, così com tutte le altre anime del centro-destra…
    UNITI POSSIAMO FARCELA, adesso è il momento di pedalare…dopo ci sarà il tempo per ripensare a tutto…
    FORZA LETIZIA, FORZA MILANO!!!!!

Leave a Reply to senso

News

Gualtieri: «Rinvio tasso per tutte le imprese con perdite»

«Il governo si appresta a varare grazie allo scostamento da 8 miliardi nuove misure a partire dal rinvio delle nuove scadenze tributarie per i settori…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bankitalia: «La ripresa nel 2021 sarà più lenta del previsto»

«La ripresa nel 2021 sarà verosimilmente più lenta del previsto. Nel quarto trimestre 2020, è plausibile una flessione del Pil anche se più contenuta rispetto…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Titoli di Stato: spread Btp/bund a 117 punti

All’avvio dei mercati finanziari lo spread tra Btp e Bund si è attestato a quota 117 punti.…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Petrolio: Wti a 43,52 dollari al barile e Brent a 46,50 dollari

All’avvio dei mercati asiatici il greggio texano Wti è stato scambiato a 43,52 dollari al barile mentre il Brent è stato scambiato a 46,50 dollari.…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia