Twitter e privacy: il caso Giggs | T-Mag | il magazine di Tecnè

Twitter e privacy: il caso Giggs

C’è tutto, nella storia che ha catalizzato attenzioni e pruriti di mezza Inghilterra nelle ultime settimane: sesso, calcio, tv, politica, giustizia e social network. Che Twitter potesse far vacillare le norme sulla privacy del Regno Unito era troppo anche per chi è convinto che Facebook sia l’eminenza grigia dietro le rivolte arabe, e che una scappatella con una tettuta miss gallese ed ex concorrente del “Grande fratello” britannico diventasse un affare costituzionale non poteva immaginarlo nemmeno lui, che di ordinario nella sua carriera calcistica ha fatto ben poco.

Continua a leggere su Il Foglio

 

Scrivi una replica

News

Cile: ok alla riforma della Costituzione

Il Cile potrebbe adottare una una nuova Costituzione in sostituzione di quella ereditata dall’era di Pinochet, dopo che i cittadini si sono espressi in larga…

26 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, il capo staff della Casa Bianca: «Impossibile controllare la pandemia»

Mentre gli Stati Uniti, registrato un nuovo record giornaliero di contagiati (83.718), il capo staff della Casa Bianca, Mark Meadows, ha affermato che il governo…

26 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Cina: «Sanzioni ad aziende Usa su vendita delle armi a Taiwan»

«Boeing, Lockheed Martin e Raytheon sono tra le aziende americane finite nella lista delle sanzioni decise dalla Cina su compagnie e individui per la vendita…

26 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Melbourne fuori dal lockdown dopo oltre 100 giorni

Melbourne esce dal lockdown dopo oltre 100 giorni. Nella città australiana per la prima volta da giugno non sono stati registrati nuovi casi di Covid-19.…

26 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia