L’Ue: “Grave crisi, ma allarmismi sono sproporzionati” | T-Mag | il magazine di Tecnè

L’Ue: “Grave crisi, ma allarmismi sono sproporzionati”

PSICOSI E CETRIOLI KILLER

La notizia che era rimbalzata i giorni scorsi dalla Germania sul batterio dei “cetrioli killer” (di provenienza spagnola si era inizialmente detto, ma tale circostanza è stata poi smentita) è di quelle che generalmente potrebbe creare scompiglio e facili allarmismi. In questo caso, però, e al contrario di altre occasioni (si pensi a quanto accadde ai tempi dell’influenza A), l’Unione europea ha provveduto a smorzare eventuali allarmismi ingiustificati pur invitando a non abbassare la guardia. “Negli ultimi giorni abbiamo affrontato una grave crisi, ma qualsiasi allarmismo è sproporzionato”, ha infatti spiegato il commissario Ue alla Salute, John Dalli. “Lavorereno in stretto contatto con gli Stati membri per identificare quanto prima la fonte di contaminazione”, ha poi aggiunto osservando che “il problema è limitato alla zona intorno ad Amburgo e che sembra si stia riducendo”.

 

1 Commento per “L’Ue: “Grave crisi, ma allarmismi sono sproporzionati””

  1. […] ieri l'Ue aveva provveduto a non creare allarmismi ingiustificati in riferimento al batterio killer […]

Scrivi una replica

News

Emergenza sanitaria: dal 1° febbraio al supermercato e in farmacia senza Green Pass

Dal 1° febbraio per entrare nella maggior parte dei negozi servirà il Green Pass base, che si può ottenere anche soltanto con un test anti-genico…

21 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus: in Italia circa ventimila ricoveri in area medica

La nuova ondata di contagi sta mettendo sotto pressione il sistema ospedaliero italiano: i pazienti “con” o “per” Covid-19 ricoverati in area medica sono circa…

21 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, nel mondo oltre tre milioni di nuovi casi al giorno

A livello globale, tra il 13 e il 19 gennaio, i contagi giornalieri hanno superato i tre milioni, una cifra quintuplicata dalla scoperta della variante…

21 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, 70mila nuovi contagi in Israele

Sono quasi 70mila i nuovi casi registrati in Israele, dove salgono anche i malati gravi che sfiorano quota 638. Il dato dei contagi è il…

21 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia